Sostegno a giovani imprenditori: via libera in Consiglio regionale

0
147

 

Via libera agli interventi per i giovani imprenditori agricoli, al di sotto dei 40 anni. Il Consiglio regionale della Campania ha approvato con 38 voti favorevoli e l’astensione del Movimento Cinque Stelle, la proposta di legge a firma di Carmine Mocerino, capogruppo di Caldoro presidente.
La norma favorisce il ricambio generazionale nel campo dell’agricoltura e nell’impresa agricola anche per offrire ai giovani opportunità di lavoro. La legge favorisce così il miglioramento della imprenditorialità giovanile in agricoltura, semplificando le procedure per i giovani imprenditori che vogliano per la prima volta gestire un suolo agricolo o bene pubblico a vocazione rurale.
Con l’approvazione della legge, vengono stabiliti alcuni criteri preferenziali nell’affidamento dei suoli, tra cui il non aver compiuto ancora 40 anni, il possedere conoscenze e competenze professionali, per le società, anche costituite in forma di cooperativa, il requisito deve essere posseduto dal rappresentante legale e dalla maggioranza dei soci, l’iscrizione per la prima volta nel registro delle imprese sezione speciale delle aziende agricole o delle imprese costituite in cooperative.(

Successivamente passa con 26 voti favorevoli e 18 astenuti la legge sul riconoscimento dei debiti fuori bilancio della Sma, società in house della Regione Campania che si occupa di ambiente.
Il disegno di legge, su iniziativa della Giunta regionale, prevede il riconoscimento di un debito fuori bilancio di 4 milioni 258mila euro di Sma Campania.
Al finanziamento del debito si provvede attraverso una variazione di bilancio approvata con delibera di Giunta regionale nel marzo scorso. Il disegno di legge è arrivato in aula con il voto favorevole della Commissione bilancio.