VIDEO “Ricostruire l’area dei moderati è possibile”, l’onorevole Gargani si confronta con il direttore Festa

0
161

 

GUARDA VIDEO
"In Italia oggi esistono centri e centrini, ma manca il coraggio di ricostituire un’anima popolare, cattolica e cristiana.
E’ per pudore? Per personalismo? O perché manca forse, a mio avviso, l’elemento unificante che poteva essere l’Europa?", domanda il direttore del "Quotidiano del Sud" Gianni Festa all’onorevole Giuseppe Gargani, in occasione di una pubblica intervista andata in scena questo pomeriggio all’Hotel de La Ville di Avellino.

"La sfida è ambiziosa ma realizzabile", replica l’onorevole facendo riferimento alla sua volontà di ricostruire l’area politica dei moderati.

"Non come ritorno al passato- precisa- perché rifiuto il sentimento della nostalgia. La Democrazia Cristiana di allora non ritorna più, ma possono tornare, ed è questa la mia volontà, i valori che alimentavano quella cultura.
Quei valori che sono saltati. O che forse abbiamo tradito".
L’eurodeputato parla di crisi di valori. Crisi sociale, "Società violentata che porta all’individualismo che offusca ogni possibilità di darle un’anima.
Ma i presupposti per un progetto di rilancio dei moderati ci sono, perché sono convinto che l’indistinto che sta caratterizzando la politica attuale, non trionferà. Alla fine vince sempre la cultura".

L’onorevole Gargani, stuzzicato dalle sagaci domande del direttore Festa, ha analizzato diversi aspetti della politica attuale, spaziando da quella locale, a quella regionale, fino a quella nazionale.

Il resoconto integrale del confronto sull’edizione di domenica 20 dicembre del "Quotidiano del Sud".