Solofra, Il bilancio di Vignola e l’obiettivo Puc per il 2016

0
204

 

Dai debiti sanati ad una virtuosa raccolta differenziata per poi passare ai lavori di edilizia scolastica fino ad una maggiore valorizzazione del polo conciario. Senza dimenticare le azioni messe in campo sul fronte turistico-culturale. E’ più che positivo il bilancio che il sindaco di Solofra, Michele Vignola, traccia a consuntivo delle attività realizzate nel 2015. Per il futuro? Tanti gli obiettivi in cantiere per il prossimo anno. Fra questi l’approvazione del Puc e la realizzazione del comitato di distretto.
Bilancio comunale
Abbiamo lavorato tanto su questo fronte, prestando molta attenzione a risolvere diverse pendenze del passato. Molti debiti sono stati pagati. Su questo daremo conto, quanto prima ai cittadini, in maniera trasparente di tutte le voci cha abbiamo provveduto a pagare in termini di debiti. Stiamo adesso per compiere un’importante operazione, andando ad azzerare definitivamente tutte le partite debitorie del Comune, portando così a termine l’opera di risanamento finanziario. Altro aspetto importante è l’aver fatto la rinegoziazione dei mutui che ci ha consentito di risparmiare 160mila euro sul bilancio. Senza dimenticare l’inventario dei beni mobili e immobili che ha ricevuto anche un apprezzamento da parte della minoranza.

Società partecipate
Abbiamo concluso l’attività di liquidazione della Global Service. E su questa vicenda renderemo conto della situazione in un prossimo Consiglio Comunale. Per quanto riguarda l’Irno Service sono stati fatti dei passi in avanti. Oggi il Comune detiene l’86 per cento delle quote con l’obiettivo di acquisire il restante 14 per cento del pacchetto. Il tutto per realizzare, a breve, il definitivo accorpamento tra l’Irno Service e il Codiso, mantenendo dunque l’impegno di creare un’unica società comunale interamente pubblica da candidare, poi, all’affidamento della gestione del servizio idrico integrato.
Infrastrutture immateriali
Il territorio solofrano è stato interessato da un imponente lavoro per la fornitura della banda ultralarga. Un importante traguardo infrastrutturale che ci vede in linea con gli obiettivi dell’Agenda digitale europea.

Vigili Urbani, Parcheggi, Videosorveglianza
C’è stata una riorganizzazione del comando dei vigili urbani che ha portato un maggiore controllo sul territorio comunale. Abbiamo avviato i parcheggi a pagamento con l’installazione dei parchimetri. Stiamo potenziando la videosorveglianza i cui lavori sono iniziati. Su questo fronte non intendiamo fermarci qui. Già stiamo adempiendo a tutte le procedure per partecipare al Pon Sicurezza per implementare questo servizio di controllo funzionale a coprire tutti i punti sensibili del territorio sia in ottica di sicurezza che in termini di contrasto di illeciti ambientali, come l’abbandono di rifiuti. Inoltre la videosorveglianza sarà estesa anche al torrente solofrana.

Rifiuti
Il bilancio del porta a porta è molto positivo. La percentuale della differenziata oscilla intorno al 70 per cento. Credo che abbiamo migliorato maggiormente questo servizio. Innanzitutto con un centro di raccolta dove oltre ai rifiuti che già si raccolgono (carta, cartone, vetro, plastica, alluminio) abbiamo anche aggiunto gli oli esausti, i toner e gli indumenti. Abbiamo tolto anche i medicinali dalle strade dove ora sono presenti solo dei contenitori di raccolta pile che provvederemo a togliere nel corso del prossimo anno. E con il codice a barre che sta per partire, pensiamo di aumentare la differenziata, dando anche degli incentivi ai cittadini virtuosi.
Cimiteri comunali
Abbiamo consegnato 500 loculi al cimitero capoluogo e consegnato i suoli ai richiedenti per l’edificazione delle cappelle. Parallelamente abbiamo dato il via libera all’ampliamento del cimitero di Sant’Agata Irpina.
Alloggi popolari
Siamo riusciti a risolvere il problema degli alloggi di Sant’Andrea che rischiavano di essere un’opera incompiuta, sbloccando l’ultima tranche di finanziamento con la Regione Campania: la prima palazzina è finita mentre la seconda è in via di ultimazione. Nel contempo siamo a buon punto per i 18 alloggi a canone sostenibile di via dodici Apostoli.
Finanziamenti
Dall’accelerazione della spesa abbiamo preso vari finanziamenti. Quello più grande riguarda il fronte scolastico. Mi riferisco ai plessi di Casa Papa e di Fratta dove siamo al 50 per cento dei lavori svolti visto che il decreto finanziamento è stato ottenuto solo alcuni mesi fa. In più, abbiamo avuto il finanziamento sull’ampliamento del centro di raccolta e sul piano di protezione civile. Sono contento di annunciare, inoltre, che la Città avrà un asilo nido comunale: struttura i cui lavori solo ultimati.
Tirocini
Abbiamo attivato diversi tirocini mediante accordi di rete con scuole ed università, dando la possibilità agli studenti di fare esperienza presso i nostri uffici.
Statuto comunale
E’ stato l’anno in cui abbiamo rimodulato e aggiornato, alle leggi vigenti, lo statuto comunale, rendendolo più snello ed efficiente.
Lavori pubblici
Un po’ tutte le scuole sono state interessate da lavori di riqualificazione così come alcuni tronchi stradali. Fronte su cui ci attiveremo anche in futuro.

Vigili del fuoco
Sta per ultimarsi l’iter per l’ottenimento del distaccamento della caserma dei vigili del fuoco che dovrebbe materializzarsi il prossimo anno. Siamo solo in attesa dell’ok definitivo da Roma
Cultura
Abbiamo dato vita all’Accademia Teatro Città di Solofra. Proseguiamo con i corsi di dizione e pronuncia e il laboratorio teatrale nonchè con la stagione Lustri Teatro. L’anno prossimo partirà anche il museo.
Ambiente
C’è una forte interlocuzione con il presidente della Regione Campania e con l’assessorato all’Ambiente. Il piano di caratterizzazione si porterà a termine e successivamente si inizierà l’opera di bonifica della falda. Inoltre faremo una bonifica anche in località Scorza.
Info Point Scorza
In quest’area abbiamo fatto un intervento di bonifica. Siamo impegnati nel completamento dell’opera che porteremo a termine
Ospedale Landolfi
Difenderemo sempre a denti stretti il nostro ospedale. Noi non siamo favorevoli, per il momento, all’accorpamento con l’azienda ospedaliera Moscati. Abbiamo un target diverso e inoltre il nostro ospedale risolve dei problemi al Moscati. Tutta l’utenza che qui non si riesce ad accogliere viene dirottata nella nostra struttura. Strategico e di fondamentale importanza è il reparto di ostetricia e ginecologia che, ad ora, resta l’unico nella fascia territoriale che da Atripalda arriva fino a Salerno. Ci impegneremo, inoltre, per attivare anche il reparto rianimazione.


Palazzo Orsini
Sbloccheremo il decreto di finanziamento per ultimare i lavori al palazzo ducale.
Centro antiviolenza
Apriremo di qui a poco uno sportello antiviolenza a Solofra. L’ok al finanziamento è già arrivato.
Distretto conciario
Necessario riprendere l’idea del comitato di distretto. Bisogna creare una cabina di regia in cui mettere insieme tutti gli attori interessati per cogliere l’opportunità della nuova programmazione europea al fine mettere in piedi nuove iniziative per valorizzare maggiormente il polo (già interessato da un processo di diversificazione di attività), utilizzando anche la vocazione produttiva della vicina Montoro.
Obiettivi 2016
Ci impegneremo per approvare in tempi brevi il Puc (in dirittura d’arrivo) che sta camminando, di pari passo, con il Pua Toppolo-Balsami. Altro obiettivo: la realizzazione del nuovo piano regolatore Asi per il distretto conciario funzionale a risolvere il problema dei cambi di destinazione d’uso e dei frazionamenti. Sul fronte turismo, dove già abbiamo registrato diverse visite, rafforzeremo l’incoming con un’accoglienza migliore ed itinerari più strutturati. In più, l’anno prossimo il nostro impegno sarà anche riversato sulle infrastrutture viarie. Realizzeremo, in proposito, tutta la strada di Sant’Andrea che va dalla curva della stazione fino alla frazione. E’ un intervento prioritario che faremo mediante un miglioramento dell’illuminazione e della raccolta piovana. Completeremo, nel contempo, il polo culturale nel complesso monumentale di Santa Chiara.