Vittorio Sgarbi ospite ad Avella

0
150

 

Avella. Il luogo dove i tre magnifici siti archeologici oltre che brillare di luce propria risplendono anche al
chiarore della luna.
Una città che racchiude una bellezza unica, magica, che va protetta e che, nonostante tutto, continua a splendere e a raccontare tanto.
Un grande patrimonio di risorse come quello ereditato richiede un approccio nuovo di gestione, una visione strategica integrata di sviluppo territoriale che la Fondazione Avella città d’arte ha voluto declinare nella seguente missione istituzionale: “realizzare un sistema turistico locale in grado di innescare dinamiche virtuose di sviluppo economico e sociale”. Solo un approccio di tipo organico e strategico, che sappia partire dalle singole realizzazioni o progetti, per innescare processi continui e duraturi di creazione di valore, e la realizzazione di forme di gestione efficaci, di matrice manageriale, permetteranno di rendere strutturale l’innovazione, e aprire la strada allo sviluppo economico e sociale del territorio locale.
In questa premessa è racchiuso un tassello importante della strategia di promozione e valorizzazione della Fondazione Avella città d’arte che VENERDI’ 19 FEBBRAIO, alle ore 17:00, presso il Teatro Domenico Biancardi, presenta “Avella e dintorni”, la prima guida turistica del Baianese.
Previsto l’intervento del PROF. VITTORIO SGARBI, critico d’arte, storico dell’arte, opinionista,
scrittore, personaggio televisivo e politico italiano.
Seguiranno i saluti del Presidente della Fondazione Avella città d’arte, Avv. Antonio Larizza, del Sindaco di Avella, Avv. Domenico Biancardi, nonché quelli dei sindaci del mandamento baianese.
Previsto l’intervento del maestro Franco Azzinari, pittore impressionista contemporaneo.
Seguiranno i saluti della Dott.ssa Raffaella Bonaudo, responsabile dell’Ufficio Archeologico di Avella e della Dott.ssa Ida Gennarelli, responsabile Ufficio Beni Archeologici di Santa Maria Capua Vetere.

La Fondazione Avella Città d’arte Presenta
“AVELLA E DINTORNI” GUIDA TURISTICA
Seguiranno i saluti del Dott. Pasquale Sommese, ex assessore regionale al Turismo e ai beni culturali, autore della prefazione della guida turistica.
Seguiranno i saluti del Dott. Gerardo Santoli, Vice Presidente Nazionale Confimprenditori.
L’atmosfera sarà allietata dalle musiche del Maestro Egidio Napolitano che ha realizzato la colonna sonora di questo appuntamento con uno studio approfondito di musiche e testi antichi e classici.
Si conclude con brindisi e degustazione di prodotti locali tipici.
Avella è una piccola cittadina in provincia di Avellino (Campania) “Abella” città delle nocciole, famosa per le bellezze archeologiche, culturali, gastronomiche e per le tradizioni tramandate di generazione in generazione. Fiore all’occhiello di questo paese sono senza dubbio i reperti di epoca romana; l’Anfiteatro edificato tra il I e II sec. d.c, oggi location di suggestivi spettacoli, gli antichi Mausolei funerari, i cippi onorari, il castello longobardo e numerosi siti religiosi come la chiesa rupestre di San Michele Arcangelo sita in una grotta in località Fusaro abbellita da diversi affreschi del XI e XIV sec., la chiesa trecentesca di San Pietro, la chiesa della Santissima Annunziata del 1580, la Collegiata di Santa Marina di scuola Vanvitelliana ed un’interessante patrimonio naturalistico perché già Parco del Partenio.
Si ringraziano gli enti coinvolti alla manifestazione: Comune di Avella, Comune di Baiano, Comune di Mugnano del Cardinale, Comune di Quadrelle, Comune di Sirignano, Comune di Sperone, Soprintendenza
Archeologica di Salerno e Avellino.