Doppio furto subito da un gestore di carburanti: la Polizia arresta pregiudicato 44enne di Varese

0
150

 

Gli Agenti della Sezione Volanti, durante la notte, nel corso dei servizi predisposti per contrastare il fenomeno dei furti in abitazione, hanno tratto in arresto, in flagranza di reato, un uomo di 44 anni, originario di Varese, perché responsabile dei reati di tentato furto aggravato, ai danni di un bar del centro cittadino, nonché di furto di preziosi commesso nell’abitazione dello stesso titolare del bar. Il 44enne, con a carico una condanna per il reato di rapina e precedenti di polizia per furto aggravato, è stato colto in flagrante proprio mentre era intento a forzare con un piede di porco la porta dell’esercizio commerciale. Alla vista degli operatori di Polizia, il pregiudicato tentava di disfarsi degli oggetti usati per lo scasso e contestualmente di darsi a precipitosa fuga, ma veniva raggiunto e bloccato in pochi attimi. Nella circostanza si acclarava che il malvivente aveva già forzato altre due porte delle quali una situata sul retro ed adducente in un vano ove erano installate alcune slot machine, l’altra all’interno del locale ove era situato il servizio di ristoro. Di lì a poco si accertava che lo stesso aveva parcheggiato la propria autovettura non lontano dal luogo del tentato furto, allo scopo di utilizzarla per la fuga una volta portato a termine il colpo. Si procedeva, nella circostanza, ad accurata perquisizione all’interno del veicolo che sortiva esito positivo in quanto si rinveniva un borsone contenente 5 orologi e diversi preziosi che risultavano provento di furto all’interno dell’abitazione del gestore del bar nelle prime ore del pomeriggio del 1° maggio, approfittando della sua assenza

Nella serata precedente il derby Benevento – Avellino allontanati con F.V.O. 5 tifosi beneventani già destinatari di provvedimento di DASPO del Questura di Avellino

Nel corso della notte precedente il derby Benevento – Avellino personale delle Volanti procedeva al controllo di 5 giovani, tutti di Benevento e con a carico precedenti di Polizia, tra cui un DASPO emesso a loro carico per fatti di cui si resero responsabili nel giorno del derby di andata. I predetti, viaggianti a bordo di un’auto non fornivano plausibili giustificazioni circa la loro presenza nel centro cittadino in ora notturna, per cui, considerato che appariva fondato il sospetto che potessero avere intenzione di commettere reati, tra cui imbrattamenti delle mura cittadine con scritte offensive e/o danneggiamenti, venivano allontanati con F.V.O.