“Le Nuvole” di Aristofane, in scena il liceo Colletta

0
640

Si chiude il premio don Ferdinando Renzuilli

 

Mercoledì 14 giugno al Teatro d’Europa alle ore 20.00 va in scena l’ultimo spettacolo del Festival di Teatro per le scuole “Premio Don Ferdinando Renzulli”. Il liceo Classico “Pietro Colletta”  propone la celebre commedia di Aristofane, “Le nuvole”: un emblema della critica al decadimento dei valori tradizionali, una pietra miliare della drammaturgia classica. Regia: Rossella Farese. Direttori artistici: Angela Caterina e Luigi Frasca. Il contadino Strepsiade, tanto rozzo quanto umile, decide, per risolvere la sua difficile situazione economica, lacerata dai debiti, di rivolgersi al Pensatoio, la più famosa – e non poco ambigua – scuola di retorica del suo tempo, e in particolare modo al suo illustre maestro: Socrate.  La vicenda avrà risvolti comici imprevedibili, tanto per il filosofo quanto per Strepsiade quanto per suo figlio Tirchippide, giovane “borghesotto” con la passione per i cavalli.  L’ amaro epilogo dell’opera aristofanesca mette in luce il lato oscuro del progresso, dietro la cui apparenza spesso si cela la debolezza dell’uomo. Cosa potrebbe, oggi, essere più attuale di questo crudo e scottante tema? “Una scommessa vinta – spiega Frasca – quella del premio per le scuole. Il Teatro,  si sa, è uno strumento educativo e didattico e può essere utilizzato come strumento di conoscenza, di sperimentazione soggettiva e collettiva poiché è veicolo di esperienza emotiva e creazione artistica e ha in sé la possibilità di rielaborare il mondo attraverso l’esperienza dell’arte. Il Festival di Teatro “Premio Don Ferdinando Renzulli” vuol rappresentare una straordinaria esperienza umana, un accrescimento della capacità espressiva, un riuscito esperimento per coniugare didattica scolastica ed educazione alla creatività, rendendo i giovani protagonisti della propria formazione culturale, assieme alla esperienza di diffusione dell’arte della recitazione”. Subito dopo lo spettacolo ci sarà la cerimonia di chiusura e un la distribuzione dei premi alle scuole che hanno aderito.