Campania: fuga dei cervelli da record

0
1168

Ci sono quasi 161 mila campani che sono emigrati dall’inizio della crisi nel 2008. Più del doppio dei siciliani e dei pugliesi. Si tratta, secondo le statistiche, dei lavoratori più qualificati, ossia coloro che cercano uno sbocco lavorativo migliore. Li fotografa l’Osservatorio Statistico dei Consulenti del Lavoro nel rapporto “Il lavoro dove c’è”. L’Osservatorio parla di un vero e proprio cambiamento demografico nelle regioni del sud, dove aumentano gli anziani e gli stranieri e diminuiscono sempre più i giovani natii del luogo.