Sgomberi case popolari ad Avellino, è caos. Mele ed Arvonio sotto accusa

0
674

E’ caos per quanto riguarda gli sfratti degli abusivi ad Avellino. Il termine massimo,26 giugno,indicato nell’ultima riunione che i sindacati hanno tenuto con Comune diAvellino ePolizia Municipale, non solo è stato disatteso ma, nel corso del nuovoconfronto tenutosiieri mattina in Commissione politiche abitative, emerge la solita situazione incancrenita. Sgomberi ancora rinviati e nel mirino dei sindacati finiscono il colonnello Arvonio e l’assessore Teresa Mele che si difende: “:“Il Colonnello Arvonio non è potuto essere presenteper problemi personali. E’chiaro cheisindacati hanno fatto emergere dei problemi di cui ho preso nota esolleciterò ancorauna volta gli uffici che, purtroppo, oberati di lavoro nonriescono a dare risposte immediate”.