Addio al prof. Ventruto. Rosato: “Se ne va un grande scienziato”

0
1995

«Il Presidente e il Consiglio Direttivo dell’Ordine dei Medici Chirurghi e Odontoiatri della Provincia di Avellino hanno appreso con sincero e profondo dispiacere della scomparsa del Professore Valerio Ventruto, uno dei più famosi esperti di genetica italiani». Cosìil presidente Francesco Rosato, ricordando la figura del professore Ventruto. Nato ad Avellino nel 1930, Ventruto è stato primario di Genetica Medica all’ospe dale Cardarelli di Napoli, incaricato presso l’area di ricerca di Genetica eBiofisica del Cnr di Napoli, docente di Ematologia e Genetica Medica presso l’Università “Federico II”, ha diretto il Centro Sociale Regionale per le Malattie Ereditarie. «Il professor Ventruto – sottolinea il presidente dell’Ordine, Giuseppe Rosato – ha scritto una pagina importante della sanità italiana. Ad Avellino è stato il fondatore del Centro di Genetica Medica, alla cui ricerca ha dedicato l’intera vita, con profonda passione, ricoprendo ruoli di prim’ordine a livello nazionale e internazionale. Con la sua scomparsa, l’Irpi nia perde uno scienziato della medicina che ha dato lustro alla nostra terra con i suoi studi, le sue innumerevoli pubblicazioni e le sue importanti scoperte nell’ambito della genetica. L’Ordine dei Medici formula sentite condoglianze alle due figlie,Marialuisa eOrnella, e ai quattro adorati nipoti». I funerali di Valerio Ventruto si svolgeranno oggi, giovedì 29 giugno, alle ore 16, presso la chiesa di San Pietro e Paolo in località Sabina ad Aiello del Sabato.