Migranti in Irpinia, il caso finisce in Parlamento

0
1590

Il caso migranti in Irpinia finisce in Parlamento. A portare la questione all’atten zione del ministro dell’Interno Marco Minniti sono i parlamentari di Fratelli d’Italia Edmondo Cirielli e Marcello Taglialatela, membro della commissione Parlamentare Antimafia, ieri mattina in città per presentare alla stampa i punti dell’interrogazione parlamentare, sottoscritta , circa il business dei centri di accoglienza e della “gestione” dei migranti. Inoltre sarà illustrata la campagna di sottoscrizioni percontrastare lascellerata proposta del Governo di concedere lo Ius Soli a circa 800.000 extracomunitari, per il solo fatto di essere figli di stranieri in possessodi un permesso di soggiorno UE e residenti in Italia da cinque anni, o per aver frequentato per cinque anni un ciclo di studi con il conseguimento di titolo finale nel territorio della Repubblica Italiana. Ma anche relativa ad alcuni episodi violenti avvenuti ad Avellino. In particolare quello ai danni di una coppia di ragazzi in Piazza Kennedy del 25 giugno scorso. «Non vorremmo che questo tentativo di concedere la cittadinanza italiana a circa 1 milione di soggetti, serva esclusivamente a garantireun serbatoio elettorale ad un Governo illegittimo e sfiduciato da anni da parte degliitaliani, è la dichiarazione dell’avv. Arturo Meo, vicecoordinatoreregionale di Fratelli d’Italia -Alleanza Nazionale.