Falasco: “Novellino grande uomo di calcio, spero di ripagare la fiducia”

0
1263

Si è presentato alla stampa anche Nicola Falasco, terzino sinistro classe 1993.

L’amichevole di ieri non ha convinto del tutto, che ne pensi?
“Si sono fatte sentire le due settimane di lavoro, il mister ha ragione a voler pretendere il suo gioco, giustamente. Noi ci stiamo impegnando per ascoltarlo perché ci riescano le giocate che chiede. Un po’ la stanchezza, un po’ altri fattori legati al ritiro, non ci sono riuscite alcune cose ma siamo sulla strada buona”.

Il tuo “duello” con Rizzato sulla sinistra?
“Non lo chiamerei duello, con Simone ho un ottimo rapporto, ci parliamo spesso anche per confrontarci su determinati lavori, movimenti in campo, sono contento di avere uno della sua esperienza nel mio ruolo perché ho solo da imparare”.

Ad Avellino con voglia di riscatto, come mai hai giocato così poco l’anno scorso?
“Sono venuto qui per crescere ancora perché non si finisce mai di imparare, l’anno scorso e l’anno prima ho avuto il problema del calcioscommesse che mi ha fatto perdere tempo perché poi non c’era niente su di me. Purtroppo sono cose che succedono e guardiamo avanti”.

A che punto siete con i meccanismi in partita?
“Stiamo lavorando tutti i giorni con intensità, il mister insiste molto, sa come difendersi nel modo giusto, penso che siamo a buon punto ma c’è sempre da crescere. Ascoltiamo Novellino e le cose arriveranno”.

Novellino chiede agli esterni anche di attaccare, come ti trovi in questo ruolo? Con un triennale la società ha creduto molto in te.
“Il mister vuole che i terzini spingano molto, voglio ripaare la fiducia della società”.

In che ruolo ti trovi meglio?
“Ho fatto sia il terzino sia l’esterno sia la difesa a tre, diciamo che le mie caratteristiche sono piu’ offensive infatti sto lavorando sulla difesa per migliorare ma nel ruolo non ho problemi”.

Che gruppo hai trovato, ti stai già inserendo bene.
“Devo essere sincero, ho trovato nel gruppo vecchio molto affiatamento, voglia di far crescere il nuovo gruppo. Con Laverone dividiamo la camera e avendo amicizie in comune abbiamo legato subito, spero di batterlo a PlayStation, è un buon giocatore a Fifa!”.

Ieri Novellino irrompendo in conferenza ha detto che mancano ancora rinforzi, tu che idea ti sei fatto della rosa?
“La rosa secondo me è già competitiva per la B, credo che questo sia il campionato piu’ difficile che c’è con tante partite, il mister si sarà riferito a questo. Ma vedo una buona squadra che sicuramente deve crescere, ci sono tanti nuovi e cose da imparare, ma possiamo giocarcela con tutti”.

E’ giusto dire che Novellino insegna calcio?
“Il suo carattere è noto, ha decine di anni di esperienza e non gli si può dire nulla. Si vede già che è un gran lavoratore e cosa vuole dalla squadra, sa come ottenerlo e sicuramente è un allenatore preparato, bisogna solo ascoltarlo”.

Conosci la tifoseria di Avellino?
“Sì ci ho giocato contro in casa e in trasferta e anche a Cesena ricordo che i tifosi erano molto calorosi. Con quella curva in casa si può solo far bene”

(tuttoavellino.it)