Gigi D’Alessio a Pratola Serra, scoppia il caos per il cachet del cantante

0
1364
(KIKA) - MILANO - Si  tenuto ieri pomeriggio il concerto di Natale all'interno del carcere di Opera, alle porte di Milano. Durante lo spettacolo si sono esibiti Iva Zanicchi, Platinette e il cantante napoletano Gigi D'Alessio.

Per Gigi D’Alessio è fermo l’appuntamento di lunedì sera. Sulla sua bacheca facebook si rivolge così ai suoi fans: «Vi aspetto lunedì 4 settembre a Pratola Serra. Non mancate». Il suo tour fa tappa nel comune dell’hinterland avellinese ma continuaadessere accompagnatoda unaondata di polemiche. Causa del contendere, il cachet, 80mila euro. Ci sono più aspetti da segnalare, in questa storia. Rapidamente, li passiamo in rassegna, perché si è generata anche tanta confusione. Il macigno è stato gettato da uno scritto anonimo, inviato a tutti gli organi di stampa. Nello scritto, a firma di un sedicente gruppo “Uniti per Pratola Serra”,viene denunciato il fatto. Ma a Pratola nessuno sa chi possa essere l’autore,o gliautori. Nonne conoscono l’identità nè la maggioranza con il sindaco Emanuele Aufiero, nè l’opposizionedi Gerardo Galdo. L’anonimo o gruppo di anonimi estensori sono però, a detta di alcuni osservatori locali,molto precisinellaricostruzione dei fatti. E poi il messaggio più generale: si rivolgono alvescovo diAvellino, monsignor Aiello,per ché si ponga fine a questa “esagerazione” degli 80mila euro per il concerto di Gigi D’Alessio, ospite d’onore dei festeggiamenti dei Santi Patroni. Pratola nonè nuova a nomi altisonanti, da Venditti ai Pooh, Irene Grandi, Fiorella Mannoia, De Gregori, Renzo Arbore, e ora il popolare artista napoletano. Gli anonimi richiamano il ruolo della Chiesa, condannando però le scelte del Comune, chedovrebbe spiegareaicittadini comesi possanoimpegnare tanti soldi provenienti dalle casse comunali. E siamo al Comune. Qui fa fede la delibera di giunta, visibile sull’albo pretorio del sito, lanumero 92 del28 agosto scorso. Il sindaco, Emanuele Aufiero, gli assessori Simona Silano e Graziano Fabrizio presenti, assentila vicesindaco Marianna Galdo e l’assessore Maddalena Capone, deliberano la sottoscrizione della proposta artistica con la Promo Music srl per il cantante Gigi D’Alessio, e anche di dare atto che le spese saranno sostenute in parte con il bilancio comunale in parte con lo sponsorizzazioni. Si autorizza inoltre il sindaco Emanuele Aufiero alla sottoscrizione del contratto con gli agenti e tutti i contratticollegati. Nelcorpo della deliberanon vieneperò indicata lacifra: degli 80mila euro si parla in quello scritto anonimo, cifra però che nessuno ha mai contestato. Contattata la società daquesto giornale,lapersona al telefono non ha ritenuto di intervenire nella discussione, non ritenendo di farneparte,e hachiusoladiscussione. Altri aggiornamenti arrivano dal gruppo “Siamo Pratola Serra”, con a capo Gerardo Galdo in Consiglio comunale. «Non sappiamo chi siano Uniti per Pratola Serra», dice Gerardo Galdo: «Noi ci mettiamo la faccia ogni volta che dobbiamo affrontare i problemi, e a PratolaSerra ce ne sono tanti, e molto seri, a partire dalla scuola, che è per noi l’aspetto prioritario. Non riesco a capire chi possa aver scritto quelle cose: certo è persona informata, che conosce bene le cose. Non siamo intervenuti in questa fase, come gruppo, perché pensiamo che ora vadano celebrati i santi patroni. E’altret tanto certo che il Comune dovrà rendicontare, e chiederemo spiegazioni.