40^ sagra del tartufo a Bagnoli, controlli dei Carabinieri

0
626
I carabinieri all'esterno del club Fiore di Giffoni a Campigliano, frazione di Giffoni Valle Piana (Salerno), dove è avvenuto l'omicidio-suicidio, 01 febbraio 2015. ANSA/ FRANCESCA BLASI

Proseguono senza sosta in tutta la provincia i controlli dei Carabinieri del
Gruppo Forestale di Avellino, finalizzati a garantire sicurezza e rispetto
della legalità.

Nell’ambito di tali servizi, i Carabinieri del Nucleo Investigativo di
Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Avellino, unitamente ai
colleghi della Compagnia di Montella, delle Stazioni Forestali di Bagnoli
Irpino e Volturara Irpina nonché a funzionari dell’A.S.L. di Avellino, hanno
effettuato una serie di controlli in tema di sicurezza agroalimentare alle
attività commerciali durante la 40a Edizione della manifestazione “Sagra
della Castagna e del Tartufo” promossa dal Comune di Bagnoli Irpino.

All’esito dei controlli finalizzati principalmente all’etichettatura ed alla
rintracciabilità dei prodotti a base di carne e frutta posti in vendita in
diversi locali commerciali, hanno deferito in stato di libertà alla Procura
della Repubblica di Avellino un commerciante 55enne del luogo. Al medesimo
si risaliva attraverso un filone d’indagine sulla rintracciabilità di alcuni
alimenti commercializzati nella citata kermesse gastronomica.

Nel corso delle medesime attività sono stati sottoposti a sequestro numerosi
alimenti ed elevate sanzioni amministrative per un importo totale di oltre
20mila euro a carico di sette commercianti per irregolare etichettatura di
carni e prodotti ortofrutticoli freschi (soprattutto castagne, noci e
broccoli) posti in vendita in violazione delle norme in materia di sicurezza
alimentare.