Detenzione abusiva di munizioni, nei guai 55enne di Lioni

0
165
I carabinieri all'esterno del club Fiore di Giffoni a Campigliano, frazione di Giffoni Valle Piana (Salerno), dove è avvenuto l'omicidio-suicidio, 01 febbraio 2015. ANSA/ FRANCESCA BLASI

I Carabinieri della Compagnia di Sant’Angelo dei Lombardi, nell’ambito dei
servizi finalizzati al controllo del rispetto della normativa in materia di
armi e munizioni ai sensi del Testo Unico delle Leggi di Pubblica Sicurezza,
hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria una persona ritenuta
responsabile di detenzione abusiva di munizioni.

In particolare, i militari della Stazione di Sant’Andrea di Conza, nel
procedere ai predetti controlli, constatavano il possesso abusivo di 50
cartucce calibro 16.

Nei confronti della citata persona, 55enne di Lioni, scattava pertanto la
denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino,
diretta dal Procuratore Dott. Rosario Cantelmo.

Le cartucce illegalmente detenute sono state sottoposte a sequestro.