Montella, 18enne in possesso di hashish finisce nei guai

0
1219
I carabinieri all'esterno del club Fiore di Giffoni a Campigliano, frazione di Giffoni Valle Piana (Salerno), dove è avvenuto l'omicidio-suicidio, 01 febbraio 2015. ANSA/ FRANCESCA BLASI

Continua l’azione dei Carabinieri del Comando Provinciale di Avellino
quotidianamente impegnati nel controllo del territorio finalizzato a
garantire sicurezza e rispetto della legalità. E nel mirino degli uomini e
donne dell’Arma c’è sempre la piaga del consumo di sostanze stupefacenti
che, diffondendosi finanche tra le fasce di età più basse, va a macchiare di
toni cupi il colorito fenomeno dell’aggregazione giovanile.

I Carabinieri della Compagnia di Montella hanno posto particolare attenzione
al problema: personale in abito civile dell’Aliquota Operativa si è
soffermato con attenzione a sorvegliare in modo discreto molti dei luoghi in
cui i giovani sono maggiormente soliti ritrovarsi e dove, purtroppo,
l’insidia della devianza può essere spesso in agguato.

Durante tali servizi, effettuati congiuntamente ed in piena sinergia con i
colleghi in uniforme, in Montella si è proceduto al controllo di un 18enne
di un comune limitrofo. L’apparente ed inspiegato nervosismo manifestato da
questi durante il controllo, induceva i militari operanti ad approfondire
l’accertamento e, all’esito della successiva perquisizione personale, veniva
rinvenuta una modica quantità di hashish.

Lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro e per il giovane
studente è scattata la segnalazione alla Prefettura di Avellino ai sensi
dell’articolo 75 del D.P.R. 1990, n. 309.