Fusione tra la Banca di Salerno e la Cassa Rurale e Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella

0
198

Battipaglia, 2 dicembre 2017
Alla cortese attenzione degli
Organi di Informazione
COMUNICATO STAMPA
Fusione con la Banca di Salerno. Domani l’Assemblea Straordinaria dei Soci della Cassa Rurale di Battipaglia sarà chiamata all’approvazione di quella che sarà la Banca di Credito Cooperativo della Campania
Si terrà domani mattina (domenica 3 dicembre), a partire dalle 9,30, nella sala del Teatro Sociale “Aldo Giuffrè” del Centro Sociale di Battipaglia, l’atto finale del processo di fusione tra la Banca di Salerno e la Cassa Rurale e Artigiana di Battipaglia e Montecorvino Rovella. I circa 5500 soci della Cassa Rurale con sede a Battipaglia saranno chiamati in Assemblea Straordinaria a dare la loro approvazione ad un progetto che darà vita a una delle maggiori Banche di Credito Cooperativo di tutto il Mezzogiorno.
Venerdì (1° dicembre) i soci della Banca di Salerno, chiamati anch’essi in Assemblea, hanno già votato all’unanimità il progetto.
Ora l’ultima parola spetta ai Soci di Battipaglia. Se sarà positiva, dal primo gennaio la fusione sarà operativa.
Circa 7000 soci complessivi, 180 dipendenti, 120 milioni di euro di Patrimonio, un CET1 (l’indice di solidità delle banche) ad oltre il 22% (contro una media italiana del sistema bancario del 13%), 26 filiali diffuse su un territorio che va da Salerno a Serre, abbracciando i Picentini e spingendosi fino in provincia di Avellino.
“Quella che nascerà da questa fusione sarà certamente una banca solida – ha dichiarato il presidente Silvio Petrone – ma soprattutto sarà una cooperativa tutta tesa allo sviluppo e al benessere del territorio di cui è espressione, con particolare riferimento ai Soci, alle loro attività, alle loro famiglie, ma in una logica di crescita delle comunità in cui essi vivono. Non può esistere – ha ribadito Petrone – una Banca di Credito Cooperativo che non abbia come obiettivo primario la crescita complessiva dei propri territori. Siamo, e saremo ancora di più dopo questa fusione, ‘banca di comunità’ e avremo a cuore le persone e le comunità a 360 gradi”.

L’Ufficio Comunicazione

P.S: per eventuali ulteriori informazioni 3398209257 (Franco Poeta)