La Scandone batte Pesaro e torna al secondo posto

0
597

Ritorna alla vittoria anche in campionato la Sidigas Scandone Avellino che batte la VL Pesaro 78-83. I biancoverdi sono partiti subito forte e nel primo quarto hanno costruito un vantaggio di 21 punti. I padroni di casa nella fase centrale del match hanno provato a rientrare in partita che si è decisa solo nei secondi finali. Buone le prove di Rich autore di 25 punti e Scrubb che ha ne ha messo a referto 16 e nel finale le sue giocate sono state preziose al fine del risultato

Parte forte la Sidigas su entrambi i lati del campo: Rich segna prima da tre e poi da sotto mentre Filloy realizza in penetrazione (2-7). I padroni di casa provano a reagire con Moore ma ancora le triple di Rich e Filloy costringono Leka al time out (4-16). Fesenko, partito in quintetto, si mette in ritmo con la schiacciata e appoggiando al vetro. Pesaro invece segna solo dalla lunetta con Moore che fa 1/2 (5-20). Entra N’Diaye e si fa notare subito per la stoppata su Moore. In attacco Avellino gioca ai limiti della perfezione grazie a 5 punti consecutivi di Rich ed alla tripla di Leunen (8-28). Fitipaldo s’iscrive a referto dalla lunetta mettendo a segno un libero su due, ed il quarto si chiude con Avellino avanti di 21 (8-29).

Il secondo periodo si apre con il canestro di Ancellotti per i padroni di casa. I biancoverdi rispondono prontamente con Fitipaldo in penetrazione e Scrubb da tre (13-34). Dopo un libero di Scrubb, reazione della Vuelle con Kuksicks che segna dalla lunga distanza e Bertone e Ceron che segnano in contropiede, che costringe coach Sacripanti a chiamare time out (20-35). Scrubb segna in sospensione ma subito dopo Avellino ferma il proprio attacco e Pesaro ne approfitta con Mika e Moore che portano a -11 i biancorossi (26-37). La partita s’infiamma: Leunen segna da sotto e Fesenko con il tap-in. Il centro ucraino si fa fischiare fallo tecnico e Mika e Moore ne approfittano per riportare sotto Pesaro ma Rich regala il + 10 alla Sidigas al 20’ (33-43).

La ripresa del match si apre con il canestro di Filloy in penetrazione. I biancoverdi ricominciano a difendere e Fesenko con 4 punti da sotto dà il +15 alla Sidigas (35-50). Parziale casalingo di 7-0 con Bertone, Ceron e Moore subito bloccato da Leunen (42-52). I padroni di casa segnano ancora con Ceron e Sacripanti chiama time out (46-52). Kuksiks porta a -4 Pesaro ma D’Ercole segna da tre e ricaccia ogni tentativo di rimonta dei padroni di casa (50-57). Rich e Zerini riportano a + 9 la SIdigas, Pesaro risponde con la tripla di Kuksiks ma ci pensa di nuovo la guardia biancoverde a segnare. Il lettone biancorosso ancora da tre per due volte, che riporta a -3 i padroni di casa (60-63).

L’ultimo quarto si apre con Mika che segna, N’Diaye risponde da sotto ma è ancora il centro di casa a segnare in schiacciata. Due liberi di Rich danno 3 punti di vantaggio alla Sidigas (64-67). Moore realizza in penetrazione, ma Pesaro è in bonus è Scrubb si presenta per due volte in lunetta. Scambio di triple tra Kuksiks e Scrubb ed il punteggio rimane invariato (69-73). Bertone dà il -2 ai padroni di casa, ma N’Diaye prima e bravo a recuperare palla e poi a schiacciare mentre Rich fa 1/2 (71-76). Moore segna due triple dall’altro lato, Scrubb da segna e mantiene Avellino avanti (77-78). Filloy dalla linea della carità fa 1/2, Moore prova la tripla ma viene stoppato da Leunen che manda Scrubb a segnare in contropiede (77-81). Negli ultimi secondi si segna solo dalla lunetta, Kuksiks fa 1/2 mentre FIlloy segna entrambi i liberi consegnando la vittoria alla Sidigas che batte Pesaro (78-83).