Truffa, fermato un 50enne di Montoro

0
312

Un particolare caso di truffa è stato smascherato dai Carabinieri della
Stazione di Montoro Superiore che hanno denunciato una persona.

Tutto è partito quando l’ignara cittadina si è rivolta ai Carabinieri dopo
che si è vista recapitare addebiti rateizzati quali costi per l’acquisto di
un noto aspirapolvere dal valore di 700 euro, che in realtà non aveva mai
comperato.

Gli investigatori, dopo aver escluso che potesse trattarsi di mero errore,
hanno avviato le indagini che hanno svelato la procedura truffaldina alla
base degli addebiti, denunciando alla competente Autorità Giudiziaria un
50enne montorese.

L’uomo, riuscendo ad entrare in possesso, con raggiri ed inganni, di dati e
copie di documenti d’identità della vittima, stipulava a nome della stessa
il contratto d’acquisto a rate, percependo inoltre dalla società le
provvigioni di vendita.

All’esito di attività d’indagine i Carabinieri sono riusciti ad individuare
e deferire in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino il
50enne, ritenuto responsabile del reato di truffa.