Campania, campagna anti-evasione di Trenitalia. Sanzioni a raffica

0
375

Circa 42mila passeggeri controllati a terra e a bordo, 349 sanzionati perché privi di biglietto, oltre 4.500 persone non in regola allontanate prima di salire sul treno.
Questo il risultato di cinque giorni di controlli straordinari su 136 treni regionali della Campania, effettuati nell’ambito dell’ultima campagna antievasione condotta a inizio marzo da Trenitalia Campania e Protezione Aziendale, con il supporto di un team nazionale di controllori. Una lotta senza tregua contro i “furbetti” per recuperare risorse e migliorare la qualità del viaggio di chi acquista regolarmente biglietti e abbonamenti.
L’attività si è concentrata in stazioni e treni negli orari considerati a più alto rischio di evasione.
L’azione dei pool, formati da più persone, oltre a consentire il recupero di risorse finanziarie a beneficio della stragrande maggioranza dei viaggiatori che rispetta le regole, contribuisce a contrastare le aggressioni al personale grazie anche alla collaborazione della Polizia ferroviaria.
Comprare un biglietto del treno, dalla corsa semplice all’abbonamento, dal Regionale alle Frecce, è sempre più facile e veloce. In Campania, oltre ai canali di vendita diretta, sono 81 le emettitrici automatiche che, in aggiunta alle 7.000 rivendite autorizzate da Trenitalia, ne consentono l’acquisto.

Inoltre, i biglietti per viaggi con treni regionali, al pari di quelli per le Frecce, possono essere acquistati anche on line dal sito trenitalia.com o tramite l’applicazione Trenitalia direttamente da smartphone e tablet, con pochi rapidi passaggi, fino a cinque minuti prima della partenza.

Una modalità di acquisto non solo più comoda, ma anche più “ecologica”. Infatti, mostrando al personale di controllo il file ricevuto sul proprio dispositivo, non è più necessario stamparli, evitando così il consumo di carta e inchiostro.