Trova i ladri in casa e chiama i Carabinieri: tre arresti

0
281

Credevano di poter agire indisturbati per mettere a segno il furto in
quell’abitazione e garantirsi così in modo impunito illeciti profitti: ma
non è andata come speravano. A scoprirli è stato il proprietario della casa
che, rientrato all’improvviso, se li è trovati davanti ed ha chiamato il
“112”.

È successo nella serata di ieri a Rocca San Felice.

Ricevuta la segnalazione, i militari in servizio presso la Centrale
Operativa disponevano in tempo reale l’invio di una pattuglia della Stazione
di Sant’Angelo dei Lombardi che, grazie all’approfondita conoscenza del
territorio, riusciva in pochi minuti a bloccare i tre malfattori.

Condotti in Caserma ed inchiodati alle proprie responsabilità, per i
predetti (due 26enni di Villamaina ed un 30enne di Torella dei Lombardi) è
scattata la denuncia in stato di libertà alla Procura della Repubblica di
Avellino, ritenuti responsabili del reato di tentato furto in abitazione in
concorso.

Sono in corso accertamenti da parte dei Carabinieri per stabilire se i tre
soggetti abbiano già commesso dei furti in appartamenti.

Si sensibilizzano i cittadini a continuare a segnalare tempestivamente al
“112”, Numero Unico Europeo per le Emergenze, situazioni inconsuete nonché
veicoli o persone sospette.

La controffensiva posta in essere dai Carabinieri del Comando Provinciale di
Avellino per il contrasto ai reati predatori, continuerà senza sosta. Sono
infatti tuttora in corso nell’intera Irpinia i servizi di controllo
straordinario del territorio. E tutto questo soprattutto per dare fiducia e
tranquillità alla popolazione alla quale si richiede sempre la fondamentale
collaborazione.