La Scandone Avellino va ko a Venezia, finisce 88-74

0
273

Non riesce il colpo esterno alla Sidigas Avellino, che cede nel posticipo pasquale alla Reyer Venezia. I padroni di casa battono i biancoverdi 88-74 dopo una buona gara dei biancoverdi, che sono stati avanti per gran parte della gara, ma che hanno ceduto nel finale. Coach Pino Sacripanti durante la gara ha dovuto fare a meno di FIlloy, infortunatosi alla caviglia appena entrato in campo. Buone le prove del solito Rich e di un ritrovato Fitipaldo, che mette a referto 13 punti e 4 assist.

La partita inizia con gli attacchi caldi: Fesenko da dentro l’area, risponde Watt alla stessa maniera. Rich, dopo un canestro di Haynes, sale in cattedra segnando 4 punti consecutivi (4-8). Dopo due liberi di Wells, le squadre bloccano gli attacchi con il solo Cerella a segnare in contropiede. Fitipaldo partito in quintetto va a realizzare da tre (8-13). Parziale casalingo di 4-0 con Daye e Tonut subito fermato dalla penetrazione di Wells (12-15). De Nicolao segna da sotto, mentre Scrubb realizza in penetrazione ed Avellino rimane avanti al 10’ (14-17).

Il secondo quarto si apre con il piazzato di Biligha. La Sidigas risponde con Lawal che va a schiacciare dopo un rimbalzo offensivo, Rich fa 2/2 ai liberi (16-21). Peric segna da sotto, Rich realizza solo un libero dalla linea della carità (18-22). La partita cresce d’intensità: Daye e Jenkins realizzano da una parte, Rich con i liberi dall’altra. Un canestro di Watt costringe Sacripanti al time out (24-23). Watt fa 1/2, ma Avellino fa il break: alley-oop Fitipaldo-Lawal, segue il canestro di Rich da tre e Wells con la schiacciata su assist di Lawal, con De Raffaele costretto al time out (27-31). Wells va a realizzare ancora dal pitturato, Tonut si sblocca da tre mentre Rich dalla linea della carità mette 4 punti tra le due squadre (30-34).

Al ritorno dall’intervallo lungo, Avellino parte bene con Fesenko che segna 4 punti consecutivi, ma Watt da dentro l’area spezza il break (32-38). Tonut e Watt riportano a -2 la Reyer, ma una tripla di Fitipaldo ricaccia indietro i padroni di casa (38-41). Fesenko va a segno con il tap-in, la Reyer pareggia grazie alla coppia Tonut-Cerella, ma è ancora Rich a tenere avanti la Sidigas (43-45). Break dei padroni di casa con Daye e Biligha, che costringe Sacripanti al time out (48-45). Tonut prova a far scappare i suoi, ma la Sidigas non molla e con Scrubb rimane a contatto (51-48). Biligha risponde da dentro l’area ad un positivo Lawal, Fitipaldo concretizza un gioco da 3 punti e la Sidigas ritorna sotto (55-53).

L’ultimo periodo si apre con un tecnico a Rich e con Venezia che prova a scappare con il libero di Jenkins e una tripla di De Nicolao. Scrubb realizza da sotto, ma un canestro di Biligha costringe Sacripanti al time out (61-55). Sacripanti ordina la zona, ma De Nicolao realizza ancora da tre. Fitipaldo non ci sta e segna anche lui dalla lunga distanza ed Avellino rimane agganciata alla gara (69-64). Tonut segna dalla lunga distanza, la Sidigas ci prova con Wells ma i canestri di Watt permettono alla Reyer di allungare (76-65). Rich prova a riportare sotto i biancoverdi segnando 8 punti consecutivi, ma la tripla di Daye tiene Venezia a distanza (83-73). La Sidigas prova a rientare con Fitipaldo e Rich, ma a vincere è Venezia che batte Avellino .