Al Cimarosa la Festa della Polizia di Stato

0
274

Domani mattina, a partire dalle 10:30, il Conservatorio «Domenico Cimarosa» di Avellino ospiterà per il secondo anno consecutivo la Festa della Polizia di Stato.

La cerimonia per il 166esimo anniversario della fondazione del prestigioso corpo di polizia italiano si svolgerà alla presenza delle più alte cariche militari e civili della provincia di Avellino.

Il «Cimarosa», diretto da Carmelo Columbro e presieduto da Luca Cipriano, mette in campo le sue energie più giovani, gli allievi di una delle formazioni orchestrali più apprezzate dal pubblico.

 

L’evento si terrà all’interno dell’Auditorium «Vitale» di piazza Castello e si declinerà sulle note di Ennio Morricone, Astor Piazzolla e Georg Friedrich Händel, eseguite sul palco dai 25 allievi del Conservatorio «Cimarosa» di Avellino che compongono l’Orchestra giovanile.

 

La Giovanile sarà diretta dal maestro Simone Basso e sarà composta da Fiammetta Drammatico, Michele Calabrese, Mirella Carleo, Lorena Massaro, Ciro Ruocco, Marco De Caro, Michela Carotenuto, Yuri De Simone, Luisa Paradiso, Simone Taurasi, Marianna Fusco e Valeria Bernardo ai violini, Nikolas Altieri, Augusta Mistico, Giulia Romano, Miriam Romei e Nicola Giordano, alle viole, Francesca Montella, Alessandro De Feo, Simone Donnarumma e Giovanna di Domenico ai celli e Giuseppe Grimaldi al contrabbasso, Remo Radica e Dimitri Severino alle percussioni, coadiuvati dai tutor, i maestri Patrizia Maggio, Roberto Maggio e Carmine Laino.

 

Il programma musicale della cerimonia partirà dalla marcia militare d’ordinanza della Polizia di Stato «Giocondità», scritta nel 1928 dal maestro Giulio Andrea Marchesini, primo maestro direttore della banda musicale del corpo di polizia.

 

Si proseguirà sulle melodie del premio oscar Ennio Morricone con la sua «Gabriel’s Oboe» e la performance solista di Manuel Molinario, sulle note della «Passacaglia» di Georg Friedrich Händel e del «Libertango» di Astor Piazzolla.