Cervinara, la droga non sfugge al fiuto di Pirat

0
176
foto diffusa da carabinieri di Prato

Proseguono i controlli dei Carabinieri finalizzati al contrasto di attività
illecite legate al fenomeno dell’uso e spaccio di sostanze stupefacenti
disposta dal Comando Provinciale Carabinieri di Avellino, con particolare
riferimento ai luoghi di maggiore ritrovo per i giovani.

L’attività, spesso condotta unitamente ad unità cinofila, è mirata a
dissuadere i giovani dall’uso di sostanze stupefacenti.

Nell’ambito di tali servizi, presso un istituto scolastico di Cervinara, i
Carabinieri della locale Stazione, coadiuvati da personale non in divisa
della Compagnia di Avellino nonché dai colleghi del Nucleo Cinofili di
Sarno, dopo aver osservato se ci fossero strani movimenti fuori da scuola
nel tentativo quindi di bloccare in flagranza eventuali attività di spaccio,
hanno atteso che i ragazzi entrassero nelle aule e quindi, durante il
regolare svolgimento dell’attività didattica, hanno iniziato i controlli.

Il servizio ha dato esito positivo: a seguito di perquisizione uno studente
19enne è stato sorpreso in possesso di qualche grammo di marijuana: è
scattato pertanto il sequestro della droga e la segnalazione del giovane
alla Prefettura di Avellino ai sensi dell’art.75 D.P.R. 309/90.

Grazie all’infallibile fiuto del cane antidroga “Pirat”, altra sostanza
stupefacente di tipo hashish è stata rinvenuta occultata in uno dei bagni
del medesimo istituto scolastico, dove veniva recuperato anche uno spinello.

Alla medesima Autorità Amministrativa è stato segnalato altresì un 35enne
del luogo, già noto alle Forze dell’Ordine, che, all’esito di una delle
varie perquisizioni domiciliari eseguite in mattinata, è stato sorpreso
anche lui in possesso di hashish.

L’attenzione dell’Arma nella lotta alla deplorevole piaga presentata dallo
spaccio e consumo di stupefacenti specialmente tra le fasce della
popolazione giovanile, rimane comunque alta e tali servizi continueranno
anche nei prossimi giorni nell’intera Provincia.