Scandone brutta e vincente contro Capo d’Orlando

0
222

Continua la striscia di vittorie della Sidigas Scandone Avellino che batte Capo D’Orlando 73-77 dopo un tempo supplementare. I biancoverdi nel corso della gara sono sempre stati avanti, solo nell’ultimo i siciliani sono riusciti a dissipare il gap che ha portato la contesa all’overtime. Gli uomini di Pino Sacripanti non perdono lucidità, e grazie ad una tripla di D’Ercole nei secondi finali portano a casa i due punti. L’MVP di giornata è sicuramente Lorenzo D’Ercole  con i suoi 14 punti.

Parte bene Avellino, che trova subito due punti con Rich. Capo risponde a sua volta con Atsur e Knox, ma è Fesenko a sbloccarsi da dentro l’area (5-6). Le due squadre sbagliano molto; i biancoverdi rimangono avanti grazie alla tripla di Fitipaldo e la schiacciata di Fesenko, che costringono Mazzon al time out (5-11). Reazione dei padroni di casa con Knox e Faust, ma Wells fa 1/2 e tiene Avellino avanti (13-14). Sempre Wells segna due tiri liberi, ma un parziale di 5-0 di Capo D’Orlando costruito dalla coppia Knox-Atsur fa chiudere il primo quarto in vantaggio per i padroni di casa (20-16).

Il secondo periodo si apre con la palla rubata e la tripla di D’Ercole. Mazzon si fa chiamare tecnico e la Sidigas con la penetrazione di Wells e la tripla di Filloy si porta sul +5 (20-25). Dopo un botta e risposta tra Stojanovic e Filloy, le due squadre si bloccano in attacco con Avellino che rimane avanti di 5 dopo un canestro di Lawal (24-29). La partita s’infiamma grazie a due triple di D’Ercole; Faust prova a rispondere allo stesso modo ma è Fitipaldo a dare il massimo vantaggio alla Sidigas (27-37). Dopo tre tiri liberi sbagliati da Rich, Knox è autore di un parziale, che viene però subito bloccato dai due punti realizzati da Scrubb, che manda le squadre negli spogliatoi (33-41).

Al ritorno dall’intervallo lungo è la coppia di lunghi Fesenko-Knox a farla da padrone. Stojanovic porta a -6 la Betaland, ma Rich torna a segnare e ristabilisce 8 lunghezze di vantaggio per Avellino (37-45). Filloy ritorna in campo piazzando subito due triple consecutive che danno il massimo vantaggio alla Sidigas e, dopo una penetrazione di Scrubb, Mazzon opta per il time-out (40-53). Al ritorno in campo parziale dei padroni di casa: Knox va a schiacciare e Smith trova la tripla con Capo che si riporta a -8 (45-53). Avellino blocca l’attacco e Likhodey ne approfitta, ma una giocata di Lawal da tre punti segna il +9 per la Sidigas (47-56). L’1/2 ai liberi di Campani chiude il quarto, con Avellino che va all’ultimo riposo in vantaggio di 8 punti (48-56).

I padroni di casa partono forte con il canestro di Smith, ma cinque punti consecutivi della coppia Zerini – D’Ercole riportano a +11 la Sidigas (53-64). Dopo un canestro di Likhodey i due attacchi si bloccano e Mazzon chiama time out (55-64). Capo D’Orlando fa il parziale dopo una schiacciata di Zerini , con i canestri di Likhodey e Stojanovic riportandosi a -5, Lawal fa 2/2 e riporta a +7. Ancora Capo che segna prima con Likhodey e subito dopo con Stojanovic. Smith segna in penetrazione ed è overtime (68-68).

Il supplementare si apre con il vantaggio dei padroni di casa, ma Leunen da tre riporta avanti Avellino (70-71). Capo D’Orlando non segna più e la Sidigas ne approfitta con Fesenko che fa 1/2 e Rich che ritorna a segnare con il jumper (70-74). Stojanovic realizza da tre, ma D’Ercole lo imita ed Avellino vince 73-77.