Giornata contro l’omotransfobia, la marcia ad Avellino

0
131

Martedì 15 maggio, alle 11, presso il Circolo della stampa di Avellino, Apple Pie incontrerà giornalisti e cittadini per illustrare la marcia del 17 maggio, promossa con il patrocinio del Coordinamento Campania Rainbow, in occasione della giornata mondiale contro l’omotransfobia. Nel corso della mattinata sarà data la parola ai soci fondatori di Apple Pie, Antonio De Padova, Mara Festa e Rebecca Piu. Sarà presente anche il presidente del Coordinamento Campania Rainbow Edoardo Palescandolo, portavoce delle esperienze associative delle realtà campane LGBT. Nel corso dell’incontro sarà proiettato il video realizzato da Apple Pie in collaborazione con gli atleti della Scandone per sensibilizzare il pubblico degli appassionati contro i pregiudizi. La marcia prenderà il via alle 17, attraversando il centro città, da piazza Libertà fino a Viale Italia. Numerosi i momenti musicali, di danza, di teatro, le testimonianze che caratterizzeranno la marcia, da quella delle Famiglie Arcobaleno con Giuseppina La Delfa a quella di Alessandro Baracchini di Rai News, anche grazie al sostegno di numerose associazioni del Territorio Per Avellino si tratta della prima marcia per difendere i diritti, contro l’omofobia e ogni forma di discriminazione legata all’identità nella sua globalità. La Giornata Mondiale contro l’omofobia è stata celebrata per la prima volta il 17 maggio del 2004, a 14 anni dalla decisione di rimuovere l’omosessualità dalla lista delle malattie mentali nella classificazione dell’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’iniziativa è promossa con il patrocinio del Comune di Avellino, del Consiglio regionale della Campania e dell’Ordine degli psicologi della Campania.