Unione Nazionale Consumatori: “No a passerelle politiche, si risolva caso Ipercoop”

0
102

Con la presentazione delle liste è partita ufficialmente  la campagna elettorale per le elezioni amministrative, che determinerà il nuovo assetto politico del Comune di  Avellino per i prossimi cinque anni. Come Unione Nazionale Consumatori ci esimiamo da qualsiasi giudizio politico: sul come e sul perché di certe scelte, su presenze discutibili e aggregazioni velleitarie o poco credibili; rimaniamo fiduciosi nell’intelligenza di chi vota, magari senza condizionamenti di sorta. Ma questo inizio di campagna elettorale fatta di chiacchiere vogliamo rimarcare un aspetto: qualcuno parla di idee quasi come se ne avesse l’esclusiva, ma in verità per il passato, a vario titolo, sono state prospettate buone  idee e buone soluzioni per la città. Purtroppo sappiamo come è finita: una città lasciata a se stessa senza servizi decenti, con tasse elevate e il Comune sull’orlo del fallimento, perché quello che manca in questa città è la Buona Politica e la capacità di realizzare. Proprio per dare un senso a quello che diciamo, vogliamo provare a lanciare una sfida sottoponendo all’attenzione di tutti i canditati, dei partiti e dei neoparlamentari un’emergenza di questi giorni della nostra città, l’IPERCOOP. Una forza lavoro di circa 140 dipendenti ed un servizio apprezzato dalla città da tantissimi anni rischiano un pericoloso ridimensionamento a fronte dei sacrifici fatti dai lavoratori in questi anni. La città di Avellino  e l’Irpinia hanno già pagato un prezzo alto alla crisi in termini di posti di lavoro e di qualità della vita; caratterizziamo quindi  questa campagna elettorale con un obiettivo nobile: uniamo le nostre forze e troviamo con le idee e le pressioni politiche giuste la strada utile  per realizzare una  soluzione decorosa per la nostra IPERCOOP.

A questo proposito evitiamo inutili passerelle  e impegni improbabili.

Il Delegato provinciale U.N.C.

Enrico Ferrara