Dal cartaceo al digitale, la creatività non passa di moda

0
11

Chi pensa che il mondo digitale sia nemico del materiale cartaceo si sbaglia di grosso. La creatività, infatti, fa proprio da collante tra il tangibile e il virtuale molto più di quanto possa sembrare ad una prima riflessione. È di certo grazie al web, ad esempio, che oggi abbiamo riscoperto il gusto di creare cose con le nostre mani. Non si contano i tutorial e i video tutorial dedicati alla realizzazione di origami, pop up e decorazioni affini.

Questa “connessione” tra web e carta è sempre più viva anche nel mondo delle app. CTRL-F, ad esempio, permette grazie alla fotocamera di scannerizzare un testo per trovare una parola richiesta. L’applicazione pensata per Android è gratis ed utilissima per effettuare ricerche, soprattutto perché è in grado di riconoscere ben 50 lingue.

Anche in altri settori è sempre più ricercato il connubio digitale-cartaceo. Il marketing online viene ormai pensato in un’ottica di integrazione con quello offline. Il motivo è ovviamente un obiettivo comune: una promozione efficace e creativa. Proprio a questo tema si legano le grandi potenzialità che fornisce un’altra app, molto apprezzata dalle aziende e non solo: Adobe Scan. L’applicazione, scaricabile anch’essa gratuitamente sia per Android che iOS, si configura come un vero e proprio scanner portatile.

Rinnovatasi da poco, è in grado di svolgere nuove attività, poiché, oltre a scannerizzare materiale cartaceo, è in grado di eliminare eventuali impronte presenti sul foglio. Non è tutto! È possibile salvare velocemente sul proprio smartphone i dati presenti su un biglietto da visita e trasformarlo, così, in formato digitale.

Gli stessi biglietti da visita oggi si rinnovano, poiché è possibile selezionarli e stamparli direttamente online. Si opta per questa scelta soprattutto per la varietà degli effetti grafici che la rete offre: si va dai biglietti da visita glitterati a quelli con lamina in metallo; dai personalizzati, che richiamano i temi dell’azienda, a quelli profumati, che puntano sull’effetto sorpresa.

Se è vero, dunque, che tra web e cartaceo si articola spesso una sfida senza esclusione di colpi, è pur vero che talvolta il compromesso è proprio dietro l’angolo.