Calitri, gestione non a norma dei rifiuti

0
8

I Carabinieri della Stazione Forestale di Lacedonia, hanno deferito alla competente Autorità Giudiziaria tre persone ritenute responsabili a vario titolo di violazioni in materia ambientale e attività di gestione di rifiuti non autorizzata.

Nello specifico, a Calitri, i Carabinieri, coadiuvati dai colleghi della Stazione Forestale di Volturara Irpina, all’esito di un controllo ad un’azienda agricola accertavano che i rifiuti prodotti venivano conferiti ad una ditta non iscritta all’albo dei gestori ambientali.

In un locale dell’azienda agricola controllata venivano altresì rinvenuti circa 50 chili di fitofarmaci non correttamente etichettati, che sono stati sottoposti a sequestro.

Alla specifica richiesta da parte dei Carabinieri Forestali, l’imprenditore agricolo non era in grado di fornire i previsti registri dei fitofarmaci acquistati ed impiegati nell’azienda nel corso del corrente anno nonché dei farinacei ad uso zootecnico contenuti in alcuni sacconi.

Gli operanti riscontravano altresì in loco l’illecita presenza di numerosi rifiuti costituiti da materiale ferroso, pezzi di ricambio di veicoli e mezzi agricoli ancora intrisi di olii e liquidi di varia natura.

Oltre alle tre denunce in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Avellino, sono state elevate sanzioni amministrative per un importo complessivo di circa 10mila euro.

L’attività si inserisce in una più ampia campagna mirata di controlli preventivi intrapresi su scala provinciale dal Gruppo Carabinieri Forestale di Avellino, tesi alla salvaguardia degli smaltimenti illeciti di rifiuti a tutela dell’ambiente e della salute pubblica.