Candida, minaccia un carabiniere. Arrestato

0
2

I Carabinieri dell’Aliquota Radiomobile della Compagnia di Mirabella Eclano hanno tratto in arresto un ventenne di San Potito Ultra, ritenuto responsabile dei reati di minaccia aggravata e resistenza a Pubblico Ufficiale.
I fatti si son svolti questa notte a Candida dove era in corso la festa patronale.
A seguito di richiesta d’intervento pervenuta al “112”, i militari in servizio presso la Centrale Operativa disponevano in tempo reale l’invio di una pattuglia nella piazza del paese per la presenza di un giovane che, in evidente stato di agitazione verosimilmente dovuta all’assunzione smodata di bevande alcoliche, brandendo un tradizionale rasoio da barba, aveva minacciato e percosso alcuni cittadini.
Tempestivamente giunti sul posto, i Carabinieri cercavano invano di tranquillizzare l’esagitato, invitandolo a mantenere la calma: lo stesso, durante le operazioni di contenimento, al fine di sottrarsi ai controlli, minacciava di morte ed opponeva energica resistenza nei confronti dei militari operanti che, grazie alla prontezza di riflessi, riuscivano a schivare i colpi.
Con non poca fatica il giovane veniva bloccato e disarmato.
In un contesto di piena sicurezza e scongiurata dunque la possibilità di gesti inconsulti, il ventenne è stato condotto in Caserma e dichiarato in arresto alla Procura della Repubblica di Avellino.
Nella mattinata odierna la citata Autorità Giudiziaria ha convalidato l’arresto applicando al soggetto la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla polizia giudiziaria.