Ciampi nell’editoriale di Gramellini, il caso finisce in prima pagina

0
2

Il “Buongiorno” di Massimo Gramellini sul “Corriere della Sera”, quest’oggi prende di mira Avellino, o meglio il suo sindaco, dopo la figuraccia di ieri. Un programma interamente copiato da quello del Comune di Verona, dove a governare però vi è la Lega Nord, e dove i pentastellati sono all’opposizione. Scrive lo scrittore piemontese: “Vorrei rassicurare i pedanti che, se il sindaco di Verona avesse annunciato la concessione del balcone di Giulietta ai Benetton (…), certamente nel suo omologo avellinese sarebbe sorto qualche scrupolo copiativo”.

“Invece il discorso veronese si prestava all’emulazione – continua Gramellini – fin dal formidabile incipit: «La situazione è particolarmente delicata e necessita di una seria riflessione». Una frase che può stare egregiamente sulla bocca di un veneto come di un irpino, di un dirigente d’azienda come di un marito cornuto”.