Industria Bus, Centrella (Cisal Metlmeccanici): “Bene impegno Di Maio, ma necessario garantire commesse”

0
2
Il candidato premier per il Movimento cinque stelle, Luigi Di Maio, saluta simpatizzanti M5s dopo il voto nella scuola 'Sulmona' di Pomigliano d'Arco (Napoli), 4 marzo 2018. ANSA / CIRO FUSCO

“Apprezziamo l’impegno con cui il ministro Di Maio si sta occupando di Industria Italiana Autobus e valutiamo positivamente le azioni fin qui messe in campo per scongiurarne il fallimento e garantire il pagamento degli stipendi ai lavoratori, tuttavia restiamo dell’idea che solo attraverso il rinnovo del parco autobus del nostro Paese si potrà offrire un futuro all’azienda, garantendole commesse adeguate alla capacità produttiva”.

Lo dichiara il Coordinatore nazionale Cisal Metalmeccanici, Giovanni Centrella, per il quale “non è di primaria importanza se nei nuovi assetti societari di IIA entreranno partner pubblici, come BusItalia (Ferrovie dello Stato), o privati. Senza un serio piano di investimenti per la sostituzione dei veicoli di trasporto collettivo e di Trasporto Pubblico Locale – avverte il sindacalista – chiunque prenderà le redini dell’azienda è destinato a scontrarsi fin da subito con enormi difficoltà”.

“Per questo – conclude Centrella – chiediamo al Ministro dello Sviluppo Economico di focalizzare l’attenzione del Governo anche su questo ulteriore aspetto della vertenza, inserendo nella manovra finanziaria ancora al centro della discussione politica i fondi necessari a garantire, nel contempo, sia la sostituzione degli autobus obsoleti che circolano nelle nostre città sia il lavoro negli stabilimenti IIA di Flumeri e di Bologna”.