24/04/2014 03:58:00  
 

Strage delle donne, Chiara Manzi ai domiciliari





Quindici 15:55 | 21/07/2012
QUINDICI - Chiara Manzi ai domiciliari. La settantenne matriarca del clan Graziano, dell'ala più sanguinaria, quella detta dei «chiarinielli», proprio dal matronimico legato alla donna, ha lasciato il carcere siciliano in cui era detenuta, per far rientro a Quindici, dove è sottoposta agli arresti domiciliari nella sua abitazione.

Tra i motivi della decisione da parte dei magistrati siciliani, anche lo stato di salute dell'anziana, che stava scontando una condanna a sedici anni per la strage delle donne di Lauro e per detenzione abusiva di armi. La pistola che nella notte della strage i Carabinieri di Avellino gli avevano trovato addosso, mentre nel Pronto Soccorso dell'Ospedale di Nola attendeva notizie sullo stato di salute del marito, Luigi Salvatore Graziano. Quest'ultimo condannato a trent'anni per il triplice omicidio di Clarissa Cava, sedicenne figlia del boss Biagio, Michelina Cava, sorella di Biagino e di Maria Scibelli, cognata del boss.


Quest'articolo è stato visualizzato 1207 volteRedazione cronaca
Leggi altri articoli in: Cronaca





Inviaci il tuo commento

Il tuo nome:
Il tuo indirizzo e-mail:
Titolo:
Il tuo commento:
Codice di verifica:

Codice di verifica
Attenzione: commenti offensivi, diffamanti o lesivi della dignità altrui non saranno pubblicati.
Il tuo indirizzo IP ed il tuo indirizzo e-mail saranno registrati nel nostro database, ma non saranno mai resi visibili agli altri utenti.






   

          Eccellenza
          Promozione
          Prima categoria
          Seconda categoria
          Terza categoria
CORRIERE Quotidiano dell'Irpinia fondato da Gianni Festa Notizie e approfondimenti di cronaca, politica, economia e sport con foto, immagini e video. Meteo, annunci di lavoro, immobiliari e auto.