Irpinia Madre Contemporanea” giunge al suo ottavo appuntamento

0
325

 

Ottavo evento della kermesse il 5-6 dicembre, alle ore 18, nella Chiesa di San Domenico a Bagnoli Irpino: residenze d’artista, sound art, installazioni, performance live

Promuovere il territorio attraverso il suo bene più prezioso. Con “Aqua matrix”, la kermesse artistica e culturale itinerante “Irpinia Madre Contemporanea” giunge al suo ottavo appuntamento, in programma sabato 5 e domenica 6 dicembre alle ore 18 nella Chiesa di San Domenico a Bagnoli Irpino, con sound art, installazioni e performance live sul tema dell’acqua.

“Aqua Matrix” è il risultato di tre residenze d’artista, in luoghi fortemente caratterizzati dalla presenza dell’acqua (come i paesi di Senerchia, Caposele e Bagnoli Irpino), in cui gli artisti Attilio Novellino, Fabio Perletta, Enrico Coniglio e Sec_ + 70Fps, sono stati chiamati a misurarsi sul tema e a interpretare i luoghi per la produzione finale di opere sonore in forma di installazioni o performance live.
Il progetto è un’indagine sulla dimensione estetica dell’acqua, un percorso di ricerca e di sperimentazione artistica su uno degli elementi che maggiormente caratterizza l’Irpinia, terra dal patrimonio naturalistico unico, che custodisce un bacino idrico tra i più importanti d’Italia.

“Irpinia Madre Contemporanea” ha scelto di mettere in luce e di esaltare in chiave estetica la magia e il valore dell’acqua, stimolando una riflessione inedita sul tema. L’acqua come prezioso patrimonio e risorsa simbolo del territorio irpino, ma anche come medium, materia fisica e sonora che ben si presta alla ricerca artistica sia musicale che audiovisiva. Un valore che appartiene al territorio come patrimonio e bene comune da proteggere, ma anche un valore universale da recuperare, per riscoprire gli aspetti simbolici e archetipici dell’acqua, entità spirituale ed elemento vivo, primario, essenziale.

La Chiesa di San Domenico, durante i due giorni dedicati alle performance, sarà arricchita da installazioni multimediali e audiovisive: Morphogenesis, un’installazione visiva dell’artista francese Sebastien Lemporte, che sperimenta l’uso dei suoni micro-tonali e la risposta dell’acqua alle emissioni delle frequenze sonore e installazioni multimediali e video, sempre sviluppate sul tema dell’acqua, a cura del team del festival di media art Flussi.

Il programma sul sito: www.irpiniamadrecontemporanea.it

Il progetto “Irpinia Madre Contemporanea” è finanziato dalla Regione Campania nell’ambito del “PIANO di AZIONE COESIONE – Piano strategico per il Turismo – PROGRAMMA di EVENTI PROMOZIONALI” di EVENTI PROMOZIONALI”. Vede il Comune di Gesualdo capofila del progetto. Tutto ruota attorno al castello un tempo animato dalla fastosa Corte canora, artistica e letteraria del celebre madrigalista Carlo, ma coinvolge anche altri sette Comuni: Altavilla Irpina, Bisaccia, Caposele, Monteverde, Rotondi, Senerchia e Bagnoli Irpino. Paesi e borghi arroccati, lontani dal caos, dalla fretta, dal rumore. Immersi nella natura, nel silenzio e carichi di fascino.