Il viceministro Olivero apprezza Summonte e l’Irpinia: una terra produzione di grandi eccellenze

0
211

 

La neve non ha fermato il viceministro Andrea Olivero. E neppure gli amministratori locali. In una sala consiliare gremita si è svolto questa mattina l’incontro promosso ed organizzato dal primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta. Gli amministratori del Partenio hanno partecipato con grande interesse all’incontro con Andrea Olivero che con grande competenza e professionalità ha posto l’attenzione sull’agricoltura e sulle peculiarità del nostro territorio.

A fare da padrone di casa è stato il Sindaco Giuditta il quale ha spiegato l’importanza delle produzioni irpine quali i grandi vini doc e docg. Si è soffermato sull’importanza delle altre produzioni agroalimentari e sulla necessità di fare rete. Il sindaco, Dirigente al Ministero per le Politiche Agricole, Alimentari e Forestali ha illustrato al viceministro nel dettaglio il quadro della nostra Irpinia e delle sue enormi potenzialità in un settore strategico quale l’agroalimentare.

All’iniziativa hanno preso parte il presidente del Gal Partenio Luce Beatrice, il Presidente dell’Ente Parco Regionale del Partenio Arch. Giuseppe Zampino, il presidente della Comunità Montana Partenio Vallo Lauro Baianese Domenico Biancardi, il Comandante della Stazione Forestale di Summonte Ispettore Nicola De Piano, il Sindaco di Capriglia Irpina Tino Picariello, il sindaco di Mercogliano Massimiliano Carullo, il Sindaco di Chianche Carlo Grillo, il Sindaco di Sant’Angelo a Scala Domenico Majello, il Sindaco di Torrioni Virgilio Donnarumma, il sindaco di Grottolella Vincenza Bergamasco e il Coordinatore del Gal Partenio Maurizio Reveruzzi.

I sindaci e glia amministratori locali hanno offerto validi spunti di riflessione sul tema dell’agricoltura, settore fondamentale nelle nostre aree. Tanti gli argomenti messi in campo dai sindaci che vivono costantemente le richieste delle comunità locali e percepiscono le esigenze dei territori.

Il presidente dell’Ente Parco del Partenio ha donato al viceministro Olivero i tre volumi che compongono il Green, pubblicazione realizzata lo scorso mese dal Parco.

Le conclusioni sono state affidate al viceministro Andrea Olivero che ha dichiarato «Sono necessari cambiamenti strategici che riguardano l’Intera regione, fondamentale il binomio agricoltura-territorio che oggi più che mai è a mio avviso inscindibile. Credo che sia opportuno rafforzare le origini rurali in quanto la nostra maggiore risorsa è l’agricoltura – ha spiegato Olivero all’attenta platea – E’ questa l’unica garanzia di sviluppo possibile, insieme ad un modello sostenibile dal punto di vista ambientale, economico e sociale per avere un’imprenditoria non solo conservativa, ma in grado di ricorrere ad investimenti strategici, trasformarsi e fare sensibili passi avanti». Il viceministro ha quindi parlato della sua terra, il Piemonte e precisamente Cuneo, soffermandosi sulle tante analogie tra i territori a vocazione rurale che ci sono in Italia.

“Si tratta di un incontro importante per parlare di un tema centrale quale l’agricoltura. Tema fondamentale per la crescita e lo sviluppo dei nostri territori – ha dichiarato il primo cittadino di Summonte Pasquale Giuditta, Dirigente presso il Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari Forestali a Roma – la vocazione dei nostri territori irpini è proprio quella agro-alimentare, essi si caratterizzano per le produzioni di eccellenza che vanno tutelate e valorizzate. E’ stata un’importante occasione per mettere al centro del dibattito l’importanza dell’agro-alimentare e le opportunità dei fondi comunitari legati al Psr 2014/2020”.