Gargani torna a chiamare a raccolta per il no al referendum costituzionale

0
123

 

L’onorevole Giuseppe Gargani torna a lanciare il no al referendum costituzionale. Lo fa in occasione incontro all’Hotel De La Ville dove ha parlato della riforma con importanti costituzionalisti ed ex presidenti della Consulta. L’incontro dal titolo: “Referendum: rottamare la Costituzione o la riforma?” è stato promosso dal Comitato Popolare per il No alle riforme costituzionali, di cui Gargani è presidente.

" Una riforma sbagliata, inadeguata per il nostro contesto- ha commentato l’onorevole- Renzi vuole far credere che è stata fatta per risparmiare, per mandare a casa dei politici. Ma non è vero.
Sono motivazioni che non sono veritiere: anzitutto non è vero che si elimina il bicameralismo nel senso che il Senato continua ad esistere e soprattutto la sua struttura continua ad assorbire di finanziamenti perché è la struttura che incide per il 92 per cento sulle spese. E non vero neppure – ha detto ancora Gargani – che solo la camera dei deputati potrà discutere le leggi perché bastano venti senatori che vogliano discutere la questione e il provvedimento viene messo all’ordine del giorno di Palazzo Madama".

IL RESCONTO COMPLETO DEL DIBATTITO SULL’EDIZIONE DI DOMANI DEL "QUOTIDIANO DEL SUD"