Francesco Vigorita eletto presidente del Consorzio di Bonifica dell’Ufita

0
109

 

per i prossimi cinque anni. Una straordinaria affermazione per Vigorita, imprenditore agricolo, già presidente della Coldiretti Avellino, da sempre impegnato per fare del Consorzio un ente vicino alle esigenze dell’agricoltura e del territorio ufitano. “Il lavoro che ci aspetta nei prossimi anni si può riassumere in due parole, efficienza e innovazione – le prime parole di Vigorita – i Consorzi di Bonifica hanno un ruolo strategico per il territorio, lavoreremo per realizzare sempre nuovi investimenti per gestire la risorsa acqua con attenzione al risparmio, all’efficienza e al giusto prezzo per le imprese agricole. L’acqua oggi è una risorsa indispensabile per il settore agricolo e la qualità delle produzioni”. Il Consorzio dell’Ufita opera in un territorio esteso su 72.744 ettari di superficie, di cui 55.488 in provincia di Avellino (25 Comuni), 15.627 in provincia di Benevento (8 Comuni) e 1.629 in provincia di Foggia (4 Comuni). Compongono la deputazione Michele Di Cicilia, Angelo Genito, Nicola Gambacorta, Pina Longarella e Michele Masuccio. “L’efficienza energetica e della risorsa idrica rappresentano la priorità – sottolinea il presidente Vigorita – stiamo completando un impianto irriguo nell’area di Mirabella Eclano, Apice e Bonito dove andremo ad irrigare 400 ettari di terreno per un investimento totale di dieci milioni di euro. Le opere consistono nella realizzazione di circa 31 chilometri di condotte per alimentare con impianti di sollevamento, di depurazione acqua e pompaggio tutta la zona che costeggia il fiume Calore. Il progetto consentirà di migliorare lo sfruttamento della risorsa idrica e di risolvere in via definitiva gli enormi problemi che oggi sono costretti ad affrontare gli agricoltori dell’area a causa dell’inquinamento del fiume, che com’è noto, impedisce agli imprenditori agricoli locali di disporre utilmente della risorsa idrica. Realizzeremo a breve vasche di accumulo e due impianti idroelettrici a Mirabella Eclano che consentiranno di abbattere notevolmente i costi dell’energia elettrica”. Soddisfazione viene espressa dal direttore di Coldiretti, Salvatore Loffreda, per l’elezione: “Si apre una importante stagione per il consorzio dell’Ufita che avrà come obiettivo primario una rinnovata cultura della manutenzione e della cura del territorio a favore della collettività e delle imprese agricole. Un progetto ambizioso da raggiungere con la deputazione consortile neoeletta, con un occhio di riguardo alla salvaguardia del territorio.