Eccellenza, il punto dopo la quarta di ritorno

0
414

 


E’ stata una spettacolare giornata la quarta di ritorno nel girone B di Eccellenza appena andata in archivio. Che ha lasciato umore diverso in tutte e tre le irpine. Partiamo dal Cervinara di Pasquale Ferraro che nella ripresa è riuscita ad avere la meglio, a Paolisi, dell’ostico Nola di Agovino: in gol, come contro il San Tommaso sette giorni prima, i due ex Torrecuso Diego Zerillo e Marco Colarusso. “Cervo” che scavalca momentaneamente al terzo posto il Faiano (rinviata per nebbia la gara di Positano) ed accorcia a -2 dalla corazzata Sorrento, la quale a Castel San Giorgio non va oltre il pari a reti bianche, fallendo anche un rigore con Scarpa. Guadagnati altri tre punti poi sulla Battipagliese, piegata dal rampante Valdiano di Criscuolo. I caudini proseguono il loro cammino playoff: sabato prossimo saranno ospitati dal Solofra nel secondo “derby irpino” di ritorno. Ecco, passiamo proprio ai conciari di Ciccio Messina, i quali danno continuità al fondamentale successo interno ottenuto ai danni del S. Vito Positano, pareggiando sul campo della diretta concorrente per la salvezza Picciola. Locali in vantaggio sul finale di primo tempo di Trezza, dopo che il Solofra aveva sprecato tanto sotto porta. Irpini che, però, nella ripresa, a circa un quarto d’ora dalla fine, sono riusciti a trovare l’1-1 definitivo con la magistrale esecuzione su punizione di capitan Liguori (al primo centro quest’anno in campionato). Il Solofra sale così a 21 punti, a +1 sulla zona playout e +9 sulla penultima San Tommaso. Chiudiamo proprio con gli avellinesi  di mister Ciaramella, ai quali non è riuscita un’impresa che, qualora sarebbe andata in porto, avrebbe posseduto tutti i crismi dell’impresa. Sul campo della capolista Ebolitana, infatti, gli irpini sono stati autori di un primo tempo da applausi, passando in vantaggio con Mallardo, raddoppiando col giovane Costanzo e fallendo anche il possibile tris. Il doppio giallo rifilato a Tucci sul finale di tempo, però, ha dato il la alla veemente reazione degli uomini di Nastri che nella ripresa con 4 gol (tris dello scatenato Margiotta) sono riusciti a capovolgere il risultato a proprio favore. La squadra cara al presidente Cucciniello è quindi sempre penultima da sola, a -4 dal duo S. Agnello (prossimo avversario al “Roca”)- C.S. Giorgio e -8 dalla quint’ultima S. Maria Cilento.
Domenico Russo