Montoro, inagibili le scuole elementari di Torchiati e Caliano

0
3558

Dalle relazioni finali sullo stato dell’edilizia scolastica e dagli esami di laboratorio effettuati sui materiali utilizzati per la realizzazione delle strutture, è emerso che i plessi degli Istituti montoresi sono idonei, tranne, però, quelli delle Scuole Primarie ubicati alle frazioni Torchiati e Caliano. Per questi nella giornata di domani il Sindaco Mario Bianchino depositerà tutta la documentazione a riguardo e firmerà l’ordinanza per l’inibizione all’uso degli spazi onde evitare casi di difficoltà e pericolo per la salute delle persone frequentanti. Della prima sede di Torchiati saranno coinvolti circa 150 bambini, che potranno usufruire del trasporto scolastico comunale prima di poter seguire le lezioni all’interno delle aule della Scuola Secondaria “Michele Pironti” di Piano. In riferimento all’edificio di Caliano, invece, più piccolo, è già stata programmata la soluzione di trasferimento dell’unica sezione di alunni al plesso di San Pietro; mentre il servizio di accoglienza del centro per i disabili, sarà spostato presso la sede scolastica di San Felice. La sicurezza dei bambini risulta essere, quindi, tra le priorità dell’Amministrazione Comunale guidata dal Sindaco Mario Bianchino, il quale ha affermato che «non si conoscevano altri dati sulle strutture scolastiche di Montoro Nord. Noi abbiamo fatto fare una verifica capillare, non solamente per quanto riguarda la tenuta della struttura, ma anche quella dei solai e dei materiali tramite esami di laboratorio. Per la prima volta abbiamo un check-up completo e puntuale di tutti i plessi di Montoro Nord. Ci stiamo particolarmente dedicando alle scuole – ha aggiunto il primo cittadino – e pensiamo di consegnare anche, in tempi ragionevolmente brevi, l’intero polo scolastico di Banzano, che è una grande realtà. Abbiamo fatto diversi lavori di miglioramento al plesso delle medie di Torchiati, e per lo stesso contesto, abbiamo già partecipato a un bando per la realizzazione della scuola elementare, che sarà realizzata ex-novo. L’inibizione all’uso, che purtroppo non presenta i requisiti di agibilità non significa abbandonare Torchiati». Per cui nel frattempo «ci sarà il trasporto per tutta la popolazione scolastica e non ci saranno problemi. La soluzione è stata già individuata nell’ambito della Scuola Media di Piano, dove esistono ben 10 aule che hanno la loro autonomia rispetto al contesto complessivo, senza nessuna interferenza, anche con una loro entrata per i bambini e non ci sarà alcun rischio, perché essi saranno accompagnati fino al cancello dell’area scolastica da cui accedere per seguire le lezioni. Una soluzione ottimale che risponde a tutti i requisiti. Contemporaneamente lavoreremo per ridurre al minimo i tempi per realizzare la nuova struttura di Torchiati». Il Sindaco tiene, infine, a ringraziare «sia la nuova dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “Michele Pironti” per l’attenzione e la sensibilità alle problematiche accadute, sia la Dott.ssa Domenica Cirasuolo dell’I.C. “Abate F. Galiani” per l’impegno e la dedizione di sempre. Si agisce, quindi, in perfetta sintonia con le Autorità scolastiche, compito assolto dall’intera Amministrazione Comunale, con l’impegno del Vicesindaco Elena De Piano e il Consigliere delegato Diamante Faggiano».