Nascondeva il padre morto per usufruire della pensione, 47enne trovato a Napoli

0
2063

. Lo hanno ritrovato a Napoli. In stato confusionale. Antonio Ricciardi, il quarantasettenne ex dipendente delle Poste,che si è dato alla fuga venerdì scorso da Grottaminarda quando carabinieri e vigili del fuoco hanno dovuto scardinare, prima, l’ingresso e poi la porta dove hanno trovato il padre riverso sul letto, morto ormai da almeno un mese. Ricciardi ha riacceso il suo telefonino, probabilmente per vedere se qualcuno lo stava rintracciando, ma questo ha permesso agli investigatori di localizzarlo. I militari dell’Arma, adesso, lo interrogheranno perché è l’unico che potrà dare la ricostruzione esatta della vicenda. Come mai era sigillata la porta della stanza dell’appartamento di via Papa Giovanni, dove carabinieri e vigili del fuoco di Grottaminarda hanno trovato il corpo del padre, Umberto, 76 anni, pensionato, sul letto tra i medicinali che stava prendendo. E perché Antonio Ricciardi non ha denunciato la morte del genitore? E, soprattutto, perché è scappato via? Per il momento, però, Antonio Ricciardi, non dovrà rispondere di nessun capo d’imputazione. Anche se, probabilmente, avrebbe architettato un suo piano per poter andare a riscuotere la pensione del padre, ex dipendente di Poste Italiane, che ammontava a 900 euro. Sono domande a cui soltanto lui potrà rispondere. Intanto Grottaminarda non ha superato ancora lo choc per quello che è successo. E ieri mattina, giornata di festa, nella passeggiata domenicale in piazza era l’unico argomento di cui si parlava.