Montoro, romene rubano tredici bottiglie di costosissimo vino

0
525

Credevano forse di garantirsi in modo impunito un illecito profitto dal
furto perpetrato in un affollato supermercato del montorese, ma non aveva
fatto i conti con la macchina investigativa che il Comando Provinciale
Carabinieri di Avellino quotidianamente dispiega sul territorio nel
perseguimento di quell’obiettivo primario rappresentato dalla sicurezza e
rispetto della legalità.

I militari della Stazione di Montoro Superiore, prendendo spunto dalla
segnalazione telefonica effettuata dal titolare di un noto supermercato
della zona che aveva notato dei movimenti sospetti all’interno del suo
locale commerciale, nel tardo pomeriggio intercettavano e bloccavano
l’autovettura con a bordo le tre giovani donne di cui una minorenne.
All’esito del controllo la conducente del veicolo risultava non aver mai
conseguito la patente di guida.

La successiva attività d’indagine, estrinsecatasi attraverso l’acquisizione
di utili informazioni nonché di video dalle telecamere, permetteva di
acclarare che le stesse poco prima, all’interno del citato supermercato,
approfittando dell’affollamento del locale, asportavano tredici costose
bottiglie di liquori.

Alla luce delle evidenze raccolte, a carico delle tre ragazze, già note alle
Forze dell’Ordine, è scattata la denuncia in stato di liberta alla
competente Autorità Giudiziaria in quanto ritenute responsabili del reato di
furto aggravato.

Inoltre, attesa l’illiceità della condotta posta in essere che rendeva
ingiustificata la loro presenza in quel Comune, le stesse venivano proposte
per l’emissione della misura di prevenzione del Rimpatrio con Foglio di Via
Obbligatorio.

La refurtiva recuperata è stata riconsegnata all’avente diritto.