Il business del sangue in Campania, l’inchiesta delle Iene e il silenzio imbarazzante di De Luca

0
1003

Un’inchiesta delle Iene ha svelato il business del sangue in Campania. Mentre non vengono aperti i punti fissi per la donazione del sangue, peraltro si tratta di sedi che potrebbero essere già operative, le Avis gestite dalla famiglia Pecora (sia ad Avellino che tutta la Campania) hanno quesi il monopolio della gestione delle donazioni del sangue, grazie ai furgoni che vengono allestiti nel centro delle città.

Grazie a dei rimborsi previsti per quest’attività, la famiglia Pecora incasserebbe milioni di euro di fondi pubblici. Ogni sacca di sangue viene valutata, infatti, circa 70 euro.

La Iena Ismaele La Vardera ha cercato di parlare con De Luca (in quanto assessore alla sanità), ma il Governatore della Campania non ha rilasciato interviste.