Corea del Nord, morte 200 persone per la follia di un singolo

0
725

Un tunnel del sito nucleare di Punggye-ri, in Corea del Nord, è crollato lo scorso 10 ottobre, causando la morte di circa 200 persone.

Ancora una volta la follia di un regime sanguinario miete vittime, nel silenzio generale di un mondo indifferente.

Secondo la tv giapponese Asahi l’incidente è stato provocato dall’indebolimento del terreno circostante: dopo l’esplosione è stata registrata una prima scossa di terremoto di 6.3 sulla scala Richter, e nei giorni successivi ne sono state avvertite altre meno intense.