Novellino: “Non mi interessa dell’emergenza, vogliamo vincere”

0
334

E’ la vigilia di Foggia-Avellino. A presentare la sfida del “Pino Zaccheria” ci ha pensato l’allenatore Walter Novellino, che in conferenza stampa ha dichiarato: “Sarà una partita senza pubblico. E’ la prima volta che mi capita. Vorrei capire le sensazioni e lo spirito. Andiamo sul campo di una squadra rivoluzionata e rinforzata dal calciomercato. Noi però stiamo bene e possiamo fare una partita importante. Vogliamo dare continuità a quello che stiamo facendo. Abbiamo lavorato bene in settimana. Affronteremo un clima un po’ particolare”.

Tanti indisponibili in vista del Foggia. L’Avellino in emergenza ha però sempre fatto bene…

“Abbiamo lavorato molto bene in settimana. Non voglio parlare dell’emergenza. Mi piace vedere lavorare sul campo i ragazzi che ho a disposizione. Sono convinto che possiamo fare bene lo stesso, nonostante le assenze”.

Un voto sul mercato svolto dalla società?

“Alla società dò un 10. Abbiamo preso calciatori che ci possono dare una grande mano come De Risio e Morero. Vajushi mi piace molto. Cabezas non l’avevo mai visto prima, ma ci potrà dare una mano. Ora è importante fare una grande partita domani. Abbiamo voglia di far bene e sono sicuro che tutti ci daranno una grande mano”.

Come sta Gavazzi? Al momento esiste un caso Ardemagni? 

“Gavazzi viene da una lunga assenza e dopo la grandissima partita giocata con la Cremonese può aver pagato qualcosa. Ardemagni sta facendo il suo percorso di cure, poi tornerà a disposizione”.

In difesa ci sarà qualche cambiamento rispetto alla Cremonese?

“Sono contento di tutti, chi giocherà non ha importanza. Abbiamo un obiettivo che sono i 50 punti. Credo che abbiano tutti voglia di far bene”.

Sarà una partita irreale. Crede serva una preparazione particolare nei confronti della squadra?

“Forse domani dovrò trattenermi un attimo. Sicuro non sentirete parole offensive. Urlerò sicuramente perchè fa parte del mio carattere. La squadra ha tanto entusiasmo. Possiamo fare bene”.

Come sta Rizzato? Domani si potrà rivedere il 4-1-4-1?

“Rizzato si è ripreso bene. E’ un calciatore un pò trascurato involontariamente da tutti, ma ha grande qualità tecnica ed umana. Anche Wilmots mi sta piacendo molto e può essere un alternativa per il 4-1-4-1. Stamattina abbiamo provato diversi sistemi di gioco, vediamo…”

Quali sono le alternative a Bidaoui?

“Ha ricevuto un pestone da Arini, questo mi dispiace. Abbiamo provato diverse soluzioni. Dobbiamo cercare di fare meno cambiamenti possibili. Vedremo…”

Su Moretti, cosa pensa del suo rientro in gruppo?

“Il passato serve per ricordare, ma conta il presente. Moretti era fuori in attesa di una squadra. A me non piacciono le chiacchiere. Si dovrà rimettere in riga”.

Sarà un clima surreale anche per l’assenza dei tifosi biancoverdi…

“E’ una partita anomala, che non ho mai giocato. Vedremo domani”.

Capitolo emergenza, tanti tifosi chiedevano l’arrivo di un attaccante a causa dei tanti infortuni…

“Più calciatori ho a disposizione e più sono contento. Vorrei avere a disposizione sempre tutti. Non è così, ma domani dovrò affrontare comunque questa partita”.

All’andata grande partita vinta 5-1. In quel match fu protagonista Morosini…

“E’ un giocatore importante. Quando lo avrò a disposizione sarò l’uomo più felice al mondo. Per me però i calciatori che ho adesso a disposizione sono i più bravi. Non ho altro da aggiungere”.