Scampitella: maltratta la moglie e poi aggredisce i Carabinieri

0
335
Un arresto dei carabinieri

Atti persecutori, porto abusivo di armi nonché violenza, minaccia e
resistenza a Pubblico Ufficiale: queste sono le accuse che hanno portato
all’arresto, operato dai Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino, di un
47enne di Scampitella.

Nella serata di ieri i militari della Stazione di Trevico sono intervenuti a
seguito di un litigio tra due coniugi di Scampitella: nonostante i ripetuti
tentativi l’esagitato non accennava a calmarsi. Anzi, in una rapida
escalation di livore ha dapprima aggredito verbalmente anche gli operanti
per poi passare, senza soluzione di continuità, alle vie di fatto e,
impugnata una grossa forbice, si scagliava fisicamente contro di loro.

Ed è stato solo grazie alla prontezza di riflessi dei militari – i quali
sebbene colpiti e feriti in modo lieve, riuscivano con non poca fatica a
fermarlo – che il gesto non ha prodotto ben più gravi conseguenze.

Una volta bloccato in un contesto di piena sicurezza e scongiurata dunque la
possibilità di gesti inconsulti, il 47enne è stato trasportato dal 118
presso l’ospedale Frangipane di Ariano Irpino ove veniva ricoverato a
seguito delle ferite riportate durante la colluttazione.

Alla luce delle evidenze raccolte, è stato quindi dichiarato in stato
d’arresto alla Procura della Repubblica di Benevento.