Smartphone rubato a prezzo stracciato, scattano le denunce a Grottaminarda

0
202
Carabinieri ArcoANSA/UFF STAMPA CARABINIERI ARCO ++NO SALES, EDITORIAL USE ONLY++

I Carabinieri della Compagnia di Ariano Irpino hanno denunciato alla
competente Autorità Giudiziaria un 40enne ed un 35enne ritenuti
rispettivamente responsabili dei reati di Ricettazione e Acquisto di cose di
dubbia provenienza.

In particolare, all’esito di specifici accertamenti, i Carabinieri della
Stazione di Grottaminarda sono risaliti all’identità dell’uomo che, per 80
euro, aveva veduto uno smartphone di ultima generazione, rubato qualche
giorno fa ad una ragazza di Flumeri.

La tempestiva attività d’indagine condotta dai militari dell’Arma ha
permesso anche l’identificazione dell’acquirente di quel tecnologico
telefonino.

Alla luce delle evidenze emerse, per i due è scattata la denuncia in stato
di libertà alla Procura della Repubblica di Benevento in quanto il 40enne di
Ariano Irpino non era in grado di giustificarne la legittima provenienza
dello smartphone acquistato dal 35enne di Grottaminarda ad un prezzo
notevolmente inferiore al reale valore di mercato e tale da farne sospettare
l’illecita provenienza.

Lo smartphone è stato recuperato e restituito all’avente diritto.

Si consiglia di diffidare sempre degli acquisti oltremodo convenienti,
trattandosi verosimilmente di una truffa o di prodotti rubati.