Lo speaker ironizza sul recupero, l’Avellino paga 1000 euro di ammenda

0
240

E’ costata cara la bravata, tra l’altro del tutto ingiustificata e ingiustificabile, dello speaker dello stadio Partenio-Lombardi che ieri, all’annuncio da parte dell’arbitro dei 7 minuti di recupero, ha ironizzato annunciando “12 minuti di recupero”. Il giudice sportivo ha infatti punito l’Avellino con un’ammenda di 1000 euro “a titolo di responsabilità oggettiva, per avere lo speaker dello stadio, durante la comunicazione al pubblico, ironizzato sul recupero concesso nel secondo tempo dal Direttore di gara”. Nessun calciatore squalificato tra le fila di Avellino ed Entella.