Caso Toni, la Curva Sud esulta: “Fatta giustizia”

0
132

Con una nota ufficiale, la Curva Sud ha voluto esprimere tutta la propria soddisfazione per il lieto fine alla vicenda Toni che aveva visto coinvolti alcuni tifosi biancoveerdi, rei secondo le accuse di aver arrecato danni all’ex Campione del Mondo e altri dirigenti del Verona durante la trasferta di Avellino, poi tutti ritenuti non colpevoli. Ecco il comunicato.

“Giustizia è fatta! Apprendiamo con gioia ma non con stupore la decisione del GIP del Tribunale di Avellino di archiviare il procedimento penale a carico di 8 innocenti tifosi dell’Avellino, ingiustamente accusati di aver assalito l’autovettura sulla quale viaggiavano i dirigenti dell’Hellas Verona, tra i quali l’ex calciatore campione del Mondo Luca Toni. Ringraziamo gli avvocati Fabio Tulimiero e Costantino Sabatino che sono riusciti in maniera impeccabile a far trionfare la giustizia.

A distanza di oltre un anno dai fatti la verità, sempre sostenuta da supporters irpini, e dagli stessi confermata nelle aule del Tribunale, è venuta fuori: nessuno degli indagati ha compiuto le deprecabili azioni per le quali è stata aperta l’indagine, né tanto meno era a conoscenza di chi potesse essere l’autore.

La Curva Sud, che ha condannato il gesto sin da subito, ha offerto la massima collaborazione al fine di accertare cosa fosse accaduto, anche e soprattutto a tutela dell’immagine della tifoseria avellinese e della città di Avellino, da sempre esempio di sportività e correttezza. Speriamo che a questa notizia venga dato il giusto rilievo, così come è stato fatto per i fatti denunciati, che correndo sui media nazionali, hanno infangato il buon nome della tifoseria e della città di Avellino. Sparando nel mucchio, si è preferito immolare sull’altare della giustizia sommaria 8 innocenti, forse rei solo di essere tifosi biancoverdi”.