Castelfranci, gioia per la promozione

0
114

Calcisticamente è un’estate triste. Tutti si sentono orfani della nazionale. Vediamo sullo schermo passare le giocate di campioni di ogni dove senza poter gioire, sperare in una vittoria azzurra. Eppure, in un piccolo borgo dell’Alta Irpinia questa sera il calcio rappresenta un momento di gioia. Anzi, di gioia profonda. Si sa che le vittorie sudate e sofferte fino all’ultimo minuto sono sempre quelle più belle. Doveva essere un campionato facile, da vincere senza grossi patemi, ma così non è stato. Stiamo parlando del campionato di Terza categoria, ma in ogni minuscolo paesino della penisola, quando la squadra del paese partecipa ad un torneo, qualsiasi esso sia, conta fare bella figura, e perché no, vincere. Dopo aver visto sfumare il sogno di vincere il campionato, la Polisportiva di mister Storti si è ritrovata a dover giocare i Play-off. E come nelle migliaia di storie che caratterizzano i campanili italiani, la Polisportiva Castelfranci si è ritrovata a dover affrontare i vicini dello Sporting Paternopoli, squadra dalla storia ben più blasonata. Nel calcio, anche quando i pronostici non sono dalla tua parte, vige un detto: “la palla è rotonda”. Dopo essere passati in svantaggio, il giovane Nicolas Fieramosca riesce ad aprire le porte dei supplementari, dando speranza ad una squadra e ad un paese intero, che già si vedeva a dover discutere degli errori e del perché si fosse perso un campionato che fino a qualche settimana prima era dato per vinto. Anche i supplementari sono stati al cardiopalma. Di nuovo vantaggio dello Sporting. Passano i minuti e grazie a Barbone la Polisportiva Castelfranci pareggia e poco dopo passa in vantaggio grazie a Grosso. Al triplice fischio finale esplode la gioia. Non solo una squadra, una società, la storica Polisportiva, ma un paese intero può gioire finalmente per la vittoria. Il calcio, si sa, è un po’ come la vita reale. Dopo aver rinunciato l’estate scorsa alla prima categoria e aver assistito alla promozione in prima categoria dell’altra squadra, l’Atletico Castelfranci, la Polisportiva, ritorna nel calcio regionale.

Come tante storie, anche questa ha avuto il suo lieto fine. Quando sembrava svanire per sempre, la storica Polisportiva Castelfranci è rinata come l’araba fenice.

 

Box1

Giocatori: Schiavone Paolo, Schiavone Marco, Di Maio Vincenzo, Perillo Giuseppe (98), Ricciardi Giovanni, Calzerano Alessandro, Colella Riccardo, Barbone Antonio, Romano Alessio, Perillo Giuseppe (93), Storti Stefano, Gentile Domenico, Colucci Michele, Ferullo Mario, Boccella Nicola, Famiglietti Michele, Fieramosca Kevin, Raffaele Perillo, Grosso Amato, Giuliano Antonio, Fieramosca Nicholas.

Allenatore: Antonio Storti.

 

Dirigenza: Presidente, Storti Soccorso; Vice presidente, Prudente Luigi; Segretario, Storti Luigi; Cassiere, Aurilia Angelo. Dirigenti: Storti Ivan, Minetti Aurelio, Maiorano Angelo, Perillo Antonio.

 

Box2

 

venerdì 22 giugno

Programma della serata,:

ore 18.00: sfilata per le vie del paese

 

ore 20.00: il racconto di un’avventura

introduce

Luigi Storti, segretario della Polisportiva Castelfranci

 

Intervengono

Angelo Maiorano, delegato allo Sport del Comune di Castelfranci

Olindo Coluccino, Delegato Provinciale Figc

Soccorso Storti, Presidente della Polisportiva Castelfranci

Generoso Cresta, sindaco di Castelfranci

 

A seguire musica e stand gastronomici