Dazn, il calcio in italia è pronto per un servizio solo online?

0
32
Dries Mertens of SSC Napoli celebrates with teammates after scoring the goal (1-0) during the Italian Serie A soccer match Benevento Calcio vs SSC Napoli at Ciro Vigorito stadium in Benevento, Italy, 04 February 2018. ANSA / Mario Taddeo

Sabato 18 agosto è stato un giorno epocale nella storia del calcio italiano. Alle 20 e 30 infatti la partita fra Lazio e Napoli (per la cronaca vinta dai partenopei per 2 a 1 in rimonta…) è stato in assoluto il primo match della Serie A ad essere trasmesso esclusivamente con un servizio di streaming online e non su altre modalità più canoniche come il satellite o il digitale terrestre.

DAZN, il pubblicizzatissimo sito che detiene i diritti per tre partite di ogni giornata della Serie A, ha rilasciato dichiarazioni trionfali sui risultati ottenuti. Ovviamente con la prova gratuita di 30 giorni e con il fatto che subito un match di cartello non poteva essere visto in alcun altro modo, ha fatto schizzare in alto le richieste di sottoscrizione ma è andato tutto davvero così bene?

Non proprio visto che si sono registrati gravi problemi nella diretta streaming con la stragrandissima maggioranza degli utenti che hanno visto bruscamente interrompersi le immagini nel pieno di un’azione pericolosa di Ciro Immobile o di Lorenzo Insigne ed ovviamente questo non è affatto gradevole. Si dice che a Napoli le esultanze per i Gol di Milik e del già citato Milik siano avvenute in più tempi con più boati sentiti in città.

Altri problemi riguardano la compatibilità non completa con tanti modelli di smart TV senza dimenticare che chi non ha una televisione collegata ad Internet, ha dovuto trovare escamotage tecnici vari come collegare un PC portatile ad una presa HDMI sembra che si abbia anche quella sul proprio televisore.

Insomma, bene ma non benissimo questa prima di DAZN con problemi che si sono poi ripetuti il giorno successivo soprattutto in concomitanza di una partita come Sassuolo – Inter che ovviamente ha elevato gli indici di ascolto.

Oltre alle proteste dei singoli utenti, si è fatto sentire anche il Codacons, ha deciso di formalizzare un esposto all’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato per pratiche commerciali scorrette e pubblicità ingannevole sia nei confronti di DAZN ma anche di Sky, per una serie di ragioni.

In attesa di scoprire come andranno le cose nel secondo turno di campionato di Serie A e con l’inizio anche della Serie B (altra esclusiva di DAZN ad esclusione dell’anticipo del venerdì che sarà trasmesso dalla RAI), bisogna anche mettere in rilievo comunque gli aspetti positivi di questo portale.

In primis il costo di 9.99 euro mensili è decisamente basso per un sito che non offre solo il calcio italiano ma anche importanti campionati esteri a cominciare dalla Liga spagnola con Barcellona e Real Madrid ed anche altri sport come i violenti combattimenti della Ultimate Fighting Championship (UFC per gli ama gli acronimi) o il Baseball a stelle e strisce.

Da lodare anche l’impegno da parte della società di origine britannica di aver composto un’ottima squadra di commentatori a cominciare dall’apprezzato Pierluigi Pardo senza dimenticare che il volto femminile del team è quello della bellissima Diletta Leotta, testimonial degli spot TV insieme a Paolo Maldini a cui c’è anche da aggiungere il nuovo ambassador che è niente meno che Cristiano Ronaldo.