Caos totale Serie B e Serie C

0
90

Caos totale Serie B e Serie C. Direbbero i latini: cui prodest ovvero a chi giova tutta questa confusione? Davvero difficile comprendendo ed è ancora più complicato ricordare una situazione così incredibilmente rocambolesca avvenuta nel mondo del calcio in Italia in tutta la sua storia. Se pur il campionato di Serie B dunque sia cominciato con la strana formula delle 19 squadre, non è detto che per i tanti ricorsi presentati nelle ultime settimane non porteranno la serie cadetta a tornare all’originale composizione delle 22 squadre come accaduto nelle ultime stagioni.

Con il potenziale ripescaggio di tre formazioni dalla serie inferiore, si riaprirebbero dunque i giochi anche per il nuovo Avellino di ripartire dalla C invece che dalla D. Stando alle ultime indiscrezioni tutte comunque da confermare, la squadra sarebbe dietro soltanto il nuovo Bari targato Aurelio Del Laurentiis ed il Messina per l’eventuale promozione in C senza passare dal campo dalla Serie D.

Tutto è in continua evoluzione e movimento in una situazione appunto così caotica che ogni finale non è stato affatto scritto ed è ancora tutto apertissimo. Una volta si diceva che nel calcio alla fine contasse soltanto quello che diceva il campo ma in questa stagione tutto è così aleatorio che sembra  sia davvero quasi il caso di affidarsi alla sorte, soltanto che nel mondo delle carte bollate e della giustizia sportiva non ci si possono avere dei bonus come capita ad esempio con sisal promozioni.

Si può dire che al momento l’unica certezza del campionato cadetto sia quella relativa ai diritti TV. La TV di stato, la RAI, si è aggiudicata i diritti per la trasmissione dell’anticipo del venerdì sera e sembra che i vertici di Viale Mazzini credano molto nell’appeal del calcio cadetto tanto che il primo anticipo tra Brescia e Perugia di venerdì 24 agosto è stato trasmesso sul secondo canale Rai. Non sappiamo se con il palinsesto autunno – inverno, la partita di B sarà dirottata su canali tematici più lontani come ad esempio Rai Sport ma l’inizio è stato davvero col botto.

Per tutto il resto delle partite della domenica pomeriggio, della sera del giorno festivo e del posticipo del lunedì, invece i tifosi dovranno rivolgersi al servizio di streaming online DAZN che ha in esclusiva di tutte le partite della B ad esclusione dell’anticipo preso dalla RAI.

Insomma, questa fine estate sarà davvero di passione per i tanti tifosi di quelle squadre, anche di piazze molto importante, che sperano di poter vedere il proprio team tornare sui migliori palcoscenici sportivi. Tra queste sicuramente c’è il nuovo Avellino, attualmente un vero e proprio cantiere aperto visto il pochissimo tempo avuto a disposizione fino a questo momento da parte della società.

Il DS Carlo Musa sta facendo un grande lavoro per dare all’allenatore Archimede Graziani la migliore squadra possibile. Ovviamente non si può avere la stessa rosa se si dovrà affrontare la D o la C ma per questo bisognerà attendere ancora qualche giorno. Un ostacolo in più per il lavoro di Musa ma